speed test speedtest

Durante l’ultimo periodo si sono intensificate le problematiche che hanno portato a down e rallentamenti sulle linee principali di Tim, Vodafone, Wind-Tre e Iliad. Non ultimo il down che ha coinvolto l’operatore Wind, che ha impedito ai clienti per qualche ora di poter navigare senza problemi ed effettuare chiamate senza interruzioni.

Il motivo per cui queste problematiche si verificano piuttosto frequentemente può essere dovuto a difetti nei sistemi utilizzati per rendere disponibile il segnale, oppure ad un sovraccarico di utenti sulla rete.

Di fatto, però, i clienti hanno necessità di valutare a che velocità stia andando la propria connessione sul momento, in modo tale da capire se è in corso un rallentamento sulla linea. Per ovviare indirettamente al problema, si può controllare la situazione sul sito Downdetector, che raccoglie le segnalazioni da tutta Italia degli utenti e le mette insieme per valutare se sono in corso difficoltà del genere.

Per verificare in maniera più diretta, invece, si può sfruttare una di queste soluzioni.

Leggi anche:  Down degli operatori: ecco come fare un check up di Tim, Vodafone, Wind e 3

Down operatori telefonici: ecco come controllare lo stato della connessione

Per controllare direttamente la velocità della propria connessione, si può ricorrere all’utilizzo di uno speedtest. Lo speedtest è uno strumento di diagnostica che consente di valutare la connessione utilizzata in quel momento attraverso tre differenti parametri: il ping (ossia la latenza), la velocità in download e la velocità di upload. In questa maniera, si può avere un quadro preciso riguardante lo stato della rete.

Tra i più affidabili speedtest sugli store e sul web, ci sentiamo di segnalare Speedtest di Ookla e nPerf, disponibili gratuitamente e presenti anche in formato di app per poter sfruttare appieno le loro potenzialità anche su smartphone e tablet.

Una volta scaricati sul device, basta avviare il test e attendere che sia completato. E’ importante ricordare di interrompere qualsiasi download durante il test, perché potrebbe interferire con la veridicità di risultati.