whatsapp-4

Le conversazioni su WhatsApp non sono mai chiuse, nemmeno quando tra un utente e l’altro vi si intromette lo strumento di blocco. Capita un po’ a tutti di litigare con un amico o di alzare la voce in chat. Molte discussioni caratterizzate da litigi e parole lanciate al vento ultimano con il blocco da parte di uno dei protagonisti. Stando alle regole di WhatsApp non vi sono scappatoie: quando si viene bloccati da un utente su WhatsApp non si sono più vie per riprendere la discussione.

 

WhatsApp, con un gruppo ed un complice si può parlare con chi ci ha bloccato

Le regole di WhatsApp però non sono sempre definitive. Un metodo per comunicare con chi ci ha bloccato in chat esiste. La soluzione non è quella di affidarsi ai tutorial fumosi presenti in rete: la maggior parte di questi tutorial non porta ad alcun risultato. La strada da percorrere è davvero semplice e sicura: basta affidarsi ad un gruppo e ad un complice. 

Leggi anche:  Whatsapp: questa nuova funzione è solamente una bufala, fate attenzione

Con l’aiuto di un amici in comune sarà possibile parlare con chi ci ha bloccato. Il ruolo del complice sarà quello di creare un gruppo con il nostro numero e con quello della persona da raggiungere. Con la comunicazione di gruppo ritorneranno ad essere vivi tutti i canali di comunicazione. Ogni utente potrà leggere i messaggi degli altri: così facendo il blocco perde ogni sua efficacia.