Oggi l’utilizzo dello smartphone è diventato sempre più costante durante la nostra quotidianità, frutto delle numerose funzioni adottate da questi device. Con la possibilità di soddisfare qualsiasi esigenza, tutti i clienti dei vari operatori telefonici utilizzano il proprio smartphone anche quando si trovano al volante.

Questo eccissivo utilizzo durante la guida è uno dei fattori che causa gli incidenti stradali. Basta un invio di un messaggio e si è subito distratti e ciò può diventare pericoloso anche per i passeggeri.

Se vi capita di fermarvi al semaforo, potete notare come la maggior parte dei conducenti sono presi all’utilizzo del proprio smartphone.

 

La Polizia Stradale chiede la sospensione immediata della patente

Ad influenzare ancor di più le persone all’utilizzo del device durante la guida, ci si sono messi i VIP o i cosiddetti ‘Influencer’. Da diverso tempo, questi personaggi famosi attraverso le loro igstories e foto del proprio account personale, pubblicano dei video brevi fatti durante la guida di un veicolo. Così facendo, i loro seguaci hanno iniziato a ricopiare questa tendenza che in questo periodo è diventata sempre più diffusa nel nostro Paese.

Leggi anche:  Smartphone in auto: ecco cosa succederà nei prossimi mesi

A tale proposito, lo Stato Italiano ha deciso di limitare la diffusione di questo fenomeno con la proposta di sanzioni molto più severe rispetto a quelle attuali. Adesso i controlli sono più frequenti, le multe sono state quadruplicate e c’è la perdita di punti della patente. Ma la Polizia Stradale vuole rendere la vita più dura a tutte le persone che sono distratti alla guida di un veicolo, e per questo motivo che ha proposto alla Commissione dei Trasporti della Camera la sospensione immediata della patente.