IPTV: utenti disperati, servizio chiuso per sempre per TIM, Vodafone e Wind

Affrontare ad oggi la realtà della TV a pagamento per le grandi aziende è diventato incredibilmente difficile a causa delle tante vicissitudini. L’IPTV è infatti riuscita ad affermarsi su tutte le altre realtà, le quali riescono comunque ad andare avanti grazie al folto seguito guadagnato negli anni.

Le cose man mano sono cambiate, il servizio illegale ha preso sempre più quota grazie alle possibilità che ha cominciato ad offrire. Al suo interno sono racchiuse infatti tutte le piattaforme migliori, le quali vengono trasmesse in altissima qualità e anche con contenuti On Demand. L’IPTV però ultimamente avrebbe incassato un colpo molto dura da digerire ad opera della legge italiana che finalmente ha preso provvedimenti. (Per le offerte più convenienti sui decoder Android e su tutta la merce Amazon, ecco il nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare).

Leggi anche:  IPTV: dopo l'operazione "eclissi" torna tutto disponibile grazie a WhatsApp

 

IPTV: moltissimi utenti non sanno più come fare per vedere il servizio chiuso ufficialmente, ma ecco una soluzione molto semplice

Dopo le tante rimostranze delle varie piattaforme a pagamento, tra cui soprattutto Sky, il tribunale di Milano ha deciso di intervenire. Uno dei siti più blasonati che porta avanti da anni il servizio pirata, sarebbe stato infatti chiuso per tutti gli utenti che beneficiano di uno dei gestori maggiori su linea fissa.

No Freeze IPTV infatti non è più raggiungibile per tutti gli utenti Tim, Vodafone, Fastweb, Tiscali e Wind. Le organizzazioni però avrebbero già diffuso un metodo molto semplice per aggirare il tutto, ovvero la creazione di reti VPN.