motorola-samsung-p40-benchmark

Samsung non è solo il primo produttore di smartphone al mondo, ma è anche il primo produttore di processori destinati al mercato mobile. I due aspetti sono praticamente collegati visto che se escludiamo la versione delle ammiraglie destinate al mercato statunitense le quali usano i chip Qualcomm, tutto il resto sfrutta i chip Exynos. In aggiunta a questo, da qualche tempo il colosso sudcoreano vende tali chip anche a Meizu e come promesso qualche mese fa si è aggiunto anche un’altra compagnia.

Su Geekbench, la famosa piattaforma sulla quale si possono trovare benchmark di ogni tipo, è comparso proprio il test inerente ad uno smartphone alimentato da un processore Exynos. Come da titolo, non si trattava ne di un dispositivo Samsung ne uno Meizu bensì uno di Motorola. Elencato come One Vision in realtà dovrebbe trattarsi del P40, un telefono di una delle ultime serie introdotte dallo storico marchio ora di proprietà di Lenovo.

Leggi anche:  Samsung: perchè la tecnologia ultrasonic fingerprint è una scelta vincente

 

Motorola P40

Il chip alla base del tutto è un Exynos 9610 che dovrebbe alimentare un display da 6,2 pollici, o almeno quest’ultima parte è quello che i rumors suggeriscono in base allo smartphone predecessore ovvero il P30 dello scorso anno. Dall’immagine che riassume il test possiamo leggere che affiancato al processore si trovano 6 GB di RAM mentre come sistema operativo è presente Android 9 Pie di base.

Il dispositivo ha ottenuto un punteggio di 1599 nel test single core mentre se andiamo a vedere il multi core il punteggio sale a 5328. Considerando la natura del processore il risultato è in linea con quello che ci si aspetterebbe.