IPTV: ora è davvero finito tutto per gli utenti TIM, Wind, Vodafone e Fastweb

Tenere testa a un fenomeno come quello dell’IPTV ad oggi risulta molto difficile, anche se si prendono in considerazione le migliori aziende. Sky ad esempio sta incontrando diverse difficoltà, le quali sono ormai note a tutti per via degli esposti presentati in procura.

L’azienda, colosso vero del panorama Pay TV europeo, ha perso tanti utenti e soprattutto molti guadagni proprio in relazione alla presenza del servizio illegale che tutti conoscono. In questi ultimi tempi però sembra che qualcosa sia cambiato, visto che l’IPTV avrebbe riportato la chiusura di diverse piattaforme web dedicate. (Per le migliori offerte di Amazon con codici sconto al seguito, ecco il nostro canale ufficiale Telegram. Clicca qui per entrare subito).

 

IPTV: ecco come il tribunale di Milano ha bloccato un noto portale per tutti gli utenti TIM, Vodafone, Wind Infostrada, Tiscali e Fastweb

E’ chiaro che pagare solo 10 euro al mese o giù di lì per avere ogni piattaforma pay TV esistente ogni giorno, risulta una comodità. Potrebbe essere infatti una soluzione da prendere in considerazione se solo non si trattasse di un sistema illegale.

Leggi anche:  IPTV: operazione "eclissi", gli utenti hanno di nuovo tutto grazie a WhatsApp

L’IPTV ha infatti danneggiato fortemente le aziende in regola, le quali hanno provato in tutti i modi ad opporsi a tale sopruso. Infatti il Tribunale di Milano ha dato una sentenza grazie alla quale in molti hanno gioito. Altrettanti sono stati invece gli utenti rattristiti dalla vicenda, dato che è arrivata la chiusura di No Freeze IPTV, servizio basilare per la fruizione di contenuti mediante la piattaforma pirata. Sarà un nuovo inizio o è semplicemente un buco nell’acqua?