IPTV: utenti TIM, Vodafone e Wind furiosi, il servizio è bloccato per sempre

Chiunque voglia avere al giorno d’oggi un servizio come l’IPTV, deve sicuramente mettere in preventivo diverse situazioni. Parliamo infatti di una situazione totalmente illegale che molto ha infierito sulle grandi aziende ed anche su alcuni utenti privati.

Sono cambiate diverse cose dei primi servizi pirata che furono inventati all’inizio degli anni 2000, dato che ora tutto arriva mediante rete internet. L’IPTV continua a portare a casa utenti, o meglio continuava a spron battuto fino a pochi mesi fa, dato che la situazione è totalmente cambiata in seguito ad alcuni provvedimenti. Ad oggi nessuno è più sicuro di vedere i canali che compra, dato che gli esposti da parte delle grandi aziende hanno prodotto degli effetti.

 

IPTV: il tribunale di Milano affossa il servizio e tutti gli utenti abbonati con la sua nuova sentenza che chiude un famoso portale

Tutte le grandi aziende che si occupano di TV a pagamento sono ormai da diversi anni molto stanche di coloro che trasmettono tale servizio indebitamente. Proprio per questo il tribunale di Milano si è finalmente pronunciato e mettendo una sentenza che da circa un mese sta producendo effetti molto positivi.

Leggi anche:  IPTV: arriva la truffa su Whatsapp che rovina i clienti Sky e Mediaset

Secondo quanto disposto, i maggiori gestori che si occupano di rete internet in casa dovranno bloccare ogni tentativo di accesso al portale No Freeze IPTV. Molti utenti infatti hanno ravvisato di non riuscire ad entrare sulla loro piattaforma, e questo potrebbe essere un duro colpo all’intero sistema pirata.