whatsapp beta

Ormai da anni gli sviluppatori concedono ai propri utenti di provare le nuove versioni delle app in anteprima rispetto al rilascio dei canonici aggiornamenti. È il caso dell’app più utilizzata al mondo, WhatsApp, che si rinnova sempre con importanti novità e rilascia le proprie versioni beta sul Play Store di Google, permettendo ai più curiosi di accedervi in anticipo.

Ma, essendo versioni di prova, a volte presentano dei difetti o dei bug che devono essere sistemati prima dell’uscita dell’aggiornamento ufficiale. App di queste proporzioni (con più di un miliardo e mezzo di utenti attivi ogni mese) devono attenersi a degli alti standard qualitativi per non deludere le aspettative dell’utenza. Motivo per cui avere feedback da chi prova le versioni beta risulta spesso di vitale importanza.

Lo spavento degli utenti: non si vedono i file multimediali

È il caso della versione 2.19.66 dell’app, che sta creando problemi nel comparto dei file multimediali. Il bug, che potrebbe originare anche da versioni antecedenti, non permette di visualizzare audio, video o immagini inviate e ricevute dagli utenti. Sembra che anche la visualizzazione dello Stato non sia possibile, in alcuni casi.

Leggi anche:  SMS battono Whatsapp e Telegram: svelati i motivi principali

Per fortuna, i contenuti multimediali non sono scomparsi definitivamente, bensì dovrebbe trattarsi di un errore nel codice che quindi impedisce di visualizzarli correttamente nelle chat. Per questo motivo, l’unica soluzione sarà attendere un nuovo aggiornamento che ripari l’errore nel codice. Sembra che già dal 2.19.67 alcuni utenti riescano a vedere i propri file, ma serve comunque un bug-fix più corposo.

Ad ogni modo, la situazione non è chiara e si attendono comunicazioni o nuove beta che risolvano il problema agli utenti.