L’evoluzione dei cellulari è stata accompagnata da quella delle reti telefoniche: negli anni abbiamo infatti assistito ad un radicale cambiamento delle rete mobili di TIM, Vodafone, Wind e Tre che hanno gradualmente aumentato la loro portata per consentire una velocità di navigazione sempre maggiore.

Scopriamo insieme cosa hanno distinto e cosa distingueranno in futuro le reti mobili di TIM, Vodafone, Wind e Tre.

Le differenze tra le reti 3G, 4G e 5G di Vodafone, TIM, Wind e Tre

Con il termine 3G vengono indicate le tecnologie e gli standard di terza generazione. E’ lo standard di rete mobile che ha permesso di utilizzare lo smartphone così come viene impiegato al giorno d’oggi, e quindi per chattare, per leggere le notizie in rete, per guardare video in streaming e per connettersi ai social.

La prima rete 3G ha consentito di navigare alla velocità di 384 Kbps, rendendo dunque possibile, tra le altre cose, la condivisione di immagini e la visione di video a bassa risoluzione. Il 3G si è comunque evoluto negli anni, e si è passati dal 3GH – rete che viaggia alla velocità di 5,7 Mbps – al 3G H+, con una velocità massima di 42,2 Mbps.

Con 4G, invece, si intendono le reti di quarta generazione. E’ lo standard attualmente più utilizzato dai clienti Vodafone, TIM, Wind e 3 Italia e che sicuramente ha inciso notevolmente sull’esperienza di utilizzo dello smartphone. Grazie alla velocità raggiunta dalla rete LTE (326,4 Mbit in download e 86,4 Mbit in upload) è infatti possibile guardare video in alta risoluzione, scaricare file multimediali e applicazioni in pochi minuti, effettuare videochiamate e giocare online. La rete LTE Advance può addirittura raggiungere una velocità – almeno teorica – di 500 Mbit/s.

Leggi anche:  Il 6G è già in arrivo? Dalla FCC in America arrivano i primi esperimenti

Il 5G, infine, è lo standard di quinta generazione che si distingue dalle tecnologie precedenti per la velocità di connessione che, secondo gli operatori, sarà di cento volte maggiore rispetto al 4G. Con il 5G, infatti, la velocità di download sarà di 1000 Megabyte per secondo, per cui un film di 2GB potrà essere scaricato in pochi secondi.

Le reti di quinta generazione rivoluzioneranno le nostre vite, rendendo tutto più collegato, più smart (basti pensare al progetto di casa-intelligente che molte aziende stanno cercando di diffondere progettando oggetti smart che semplificheranno e miglioreranno le abitudini quotidiane) e più veloce. Considerato il suo potenziale, le offerte per il 5G di Vodafone, Tim, Wind e 3 Italia dovrebbero essere molto più care rispetto le attuali tariffe previste per il 4G. Il 5G dovrebbe arrivare ufficialmente in Italia nel 2020, e sia Vodafone che TIM, Wind e Tre stanno già lavorando per garantire alle proprie utenze una buona copertura.