Per Samsung un altro anno travolgente, che ha spinto il più grande produttore di smartphone ad andare all-in con la sua ultima serie di ammiraglie Android. La linea Galaxy S10, appena introdotta, è composta da quattro dispositivi disponibili in circa due dozzine di configurazioni in totale.

Questo grado senza precedenti di varietà sta già causando una certa confusione tra i consumatori; con modelli che vanno da 750 dollari a circa il doppio di questa somma. C’è molta scelta, anche se il meglio sta arrivando sotto forma di Galaxy S10 5G che non sarà venduta a livello globale. Eppure non si può fare a meno di chiedersi se le sue sei fotocamere siano un assaggio di ciò che Samsung ha in serbo per il futuro. Le configurazioni a tre obiettivi sono solo l’inizio. Galaxy S10 di base presenta essenzialmente la fotocamera dell’anno scorso utilizzata con Galaxy S9 Plus. Include una fotocamera ultra larga (16 megapixel, f / 2.2) e sulla parte anteriore c’è il sensore da 10 megapixel con obiettivo f / 1.9 e capacità di messa a fuoco automatica.

Samsung Galaxy S10 presenta tante combinazioni diverse delle fotocamere e tutte straordinarie

Galaxy S10 utilizza lo stesso sistema e lo nobilita con un teleobiettivo da 12 megapixel, finendo quindi con tre fotocamere sul retro che fanno un lavoro migliore nei ritratti, ovvero generano un effetto bokeh piuttosto naturale. La terza fotocamera è otticamente stabilizzata e dispone di autofocus a rilevamento di fase. Se quattro telecamere non ti bastano, il Galaxy S10 + fa un passo avanti dicendo “notch” no e abbracciando due fori per display per le fotocamere anteriori. Il sistema selfie principale utilizzato dagli altri dispositivi è anche qui, supportato da un’altra unità da 8 megapixel basata su un obiettivo f / 2.2 per una mappatura di profondità di base che aiuta sia con la fotografia che con il volto sbloccato.

Leggi anche:  Apple, LG, Samsung e Huawei potrebbero subire danni colleterali dal Giappone

Poi c’è l’S10 5G che è un’esagerazione praticamente su ogni livello, fotocamere incluse. Prende il sistema a tripla telecamera sopra descritto e lo abbina a una fotocamera tridimensionale dell’officina di Samsung. E c’è un altro modulo di questo tipo sul fronte, prendendo il posto del sensore secondario da 8 megapixel usato da S10 e S10 +. Se questo è ancora il piano in vigore, una volta che la linea Galaxy S10 sarà stata rilasciata all’inizio del mese prossimo, chissà se Samsung sembra ancora una volta essere il nome da battere nello spazio mobile, Android o altro.