twitter

Twitter consentiva agli utenti di eliminare i messaggi inviati nella propria parte della conversazione (il destinatario poteva comunque conservarne una copia, a meno che non sceglieva di eliminare tutto). Ma recentemente si è scoperto che quei messaggi cancellati non vengono realmente rimossi, secondo un rapporto del ricercatore della sicurezza Karan Saini, tramite TechCrunch.

Si è scoperto dunque, nonostante  l’app mostri che il messaggio è stato effetticamente cancellato, che Twitter memorizza ancora tutti i direct inviati nel tempo. Gli utenti possono accedere a tutti i messaggi semplicemente scaricando i dati archiviati sul proprio account da Twitter. Saini conferma che anche i messaggi inviati da e verso account cancellati o sospesi sono ancora accessibili. Un rapporto del genere potrebbe far crollare quel velo di “sicurezza” che gli utenti tanto esaltavano, provocando un nuovo interrogativo nella community.

 

Leggi anche:  WhatsApp ha un'alternativa, ecco perché scegliere di passare a Ginlo

La politca di Twitter dice altro

Ora, anche se questo non è il più preoccupante dei bug, e i dati sembrano comunque essere disponibili solo all’utente che ha inviato o ricevuto il messaggio, resta il fatto che Twitter non stia eliminando i messaggi quando dice in realtà di farlo. Questa mossa mette in contrasto la trasparenza e la fiducia degli utenti verso l’azienda. Twitter è inoltre consapevole del problema, e commenta la situazione spendendo quattro parole su TechCrunch, dicendo: “stiamo esaminando ulteriormente questo aspetto per assicurarci di aver considerato l’intero ambito del problema”, ma non è detto che qualcosa cambierà.

Se non altro, tuttavia, questo avvenimaneto ci ricorda che su internet, nulla è mai veramente eliminato o cancellato, anche se un’azienda dice il contrario.