apple-maps-aggiornamento-mappe-interne

Google Maps ha dato il via ad una fase di test che servirà a provare su strada una nuova implementazione: quella della realtà aumentata. Attraverso la novizia tecnologia, orientarsi e seguire il navigatore diventerà molto più facile e intuitivo, per evitare di sbagliare, una volta per tutte, le uscite o le vie poco definite.

Google Maps e realtà aumentata: un connubio vincente?

Da quanto riportata da TechCrunch, la modalità Realtà aumentata può essere utilizzata solo se si seleziona “a piedi” come modalità di navigazione. Per poterla attivare è necessario impostare un itinerario, avviarlo e cliccare sul pulsante “Avvia AR” che Google Maps ha introdotto sulle versioni di test.

La nota testata giornalista riporta che, in particolare, per poter utilizzare questa modalità bisognerà essere molto minuziosi e tenere il telefono alzato come se si stesse scattando una foto o se si stesse giocando a Pokémon Go! Grazie a questa posizione, Google Maps inquadrerà l’ambiente che ci circonda e lo arricchirà di segnaletica pronta a indicarci la via da seguire.

Leggi anche:  Come trasformare una tv da 100 euro in una smart TV che naviga in rete

In aggiunta a questa visione, come si può notare dalla foto qua sopra, si può osservare che nella parte inferiore del display viene mostrata la classica mappa 2D. La mappa 2D, in ogni caso, verrà mostrata anche quando lo smartphone verrà risposto in posizione orizzontale e si uscirà dalla versione in realtà aumentata.

Ovviamente si parla ancora di fase di testing, ma speriamo presto che questa nuova funzione faccia capolinea sull’applicazione di Google Maps in versione definitiva.

Puoi scaricare Google Maps anche se sei utente Apple attraverso questo link.