WhatsApp: multa per gli utenti TIM, Vodafone e Iliad da 250 euro

Gli ultimi aggiornamenti hanno contribuito molto ad innalzare il muro della sicurezza in casa WhatsApp, così come richiesto dagli utenti. Infatti le novità apportate alla piattaforma hanno concesso molta più sicurezza al pubblico, il quale adesso si sente quasi in una botte di ferro.

Nonostante ciò però alcune catene dannose continuano a diffondersi senza problemi, portando diversi problemi agli utenti che conoscono meno WhatsApp. Il nuovo aggiornamento è riuscito a diminuire a 5 il numero di volte in cui è possibile inoltrare una catena, ma questo sembrerebbe non aver fermato la nuova truffa in atto. Le segnalazioni infatti si stanno moltiplicando ora dopo ora proprio in merito ad un nuovo messaggio.

 

WhatsApp, gli utenti si lamentano del nuovo messaggio che parla di una multa da 250 euro da pagare obbligatoriamente

Le truffe hanno portato avanti il loro nome grazie alle catene di Sant’Antonio che spesso vengono diffuse proprio su WhatsApp. Risulta infatti essere questo il metodo di trasmissione più rapido in assoluto per quanto riguarda l’applicazione colorata di verde.

Leggi anche:  WhatsApp, un aggiornamento regala 3 nuove funzioni per l'invio delle foto

Proprio grazie alle catene, diversi utenti hanno ricevuto un messaggio che parla di una multa molto salata – circa 250 euro – da pagare per inadempienze contrattuali. Effettivamente non esiste nulla di tutto ciò, ma nel messaggio c’è scritto che chiunque pagherà la somma di 10 euro all’istante, riuscirà ad essere esentato dal pagamento totale. La truffa consiste proprio nell’estorcere agli utenti 10 euro, dato che non esiste alcuna multa da pagare. State quindi molto attenti e nel momento in cui dovesse arrivarvi il messaggio, cancellatelo e non diffondetelo.