Fortnite

A quanto pare Fortnite sta avendo non pochi problemi dopo l’arrivo di Apex Legends. Dopo l’abbandono del gioco di Epic Games da parte di molti giocatori e molti Streamer, ecco che, nella giornata del 13 febbraio, i server di Epic sono andati Offline per breve periodo. La fase di down, era stata programmata per permettere l’aggiornamento alla versione 7.40 del gioco ma, al termine del periodo di manutenzione, tutti gli utenti sono rimasti con l’amaro in bocca. Della patch 7.40, infatti, non c’è traccia. A quanto pare, infatti, il gioco sta riscontrando alcuni problemi tecnici. Scopriamo di seguito cosa è successo.

Fortnite Down: problemi con la patch 7.40

Come specificato in un tweet dall’azienda ormai leader nel settore dei videogiochi, Epic Games, l’aggiornamento alla versione 7.40 ha alcuni i problemi ed è in ritardo. I problemi legati all’aggiornamento, quindi, hanno costretto gli sviluppatori che lavorano nel lato nascosto del gioco, a rinviare l’aggiornamento. Inizialmente, data la non chiarezza nei fatti, gli utenti speravano in un aggiornamento in giornata ma, quest’ultimo, non è arrivato. Date le circostanze, quindi, si suppone che la giornata di San Valentino sarà quella decisiva per l’arrivo della nuova patch nel gioco. 

Epic Games ha subito chiarito che i server non hanno alcun problema e che sono tornati regolarmente online, come è possibile vedere anche sulla pagina di stato dedicata sul sito della Epic Games. Nonostante questo, però, nelle ultime ore sono molte le segnalazioni di mal funzionamento del servizio fatte tramite il sito online downdetector.it

Leggi anche:  Apex Legends ha raggiunto e superato i 50 milioni di giocatori

Per gli appassionati del gioco, quindi, non resta che aspettare aggiornamenti da parte della Epic Games a riguardo. Ricordiamo inoltre che la patch 7.40, molto probabilmente, aggiungerà lo sblocco della fatidica 4 fase della skin “Il Prigioniero”