Tim Sound 50 GB

Anche nel 2019 è arrivata puntuale la brutta notizia per alcuni clienti TIM. Da questo mese di febbraio, una vasta platea di abbonati al provider nazionale dovrà pagare qualcosa in più ogni trenta giorni per il rinnovo della ricaricabile. Il gestore ha ufficializzato le prime rimodulazioni di prezzo dell’anno, con una stangata sui costi che lascia più che perplessi gli utenti.

 

TIM, ci sono i primi rincari di prezzo: sino a due euro in più ogni mese

I rincari possono essere divisi in due fasce. Una parte degli abbonati dovrà spendere 1,99 euro in più ogni trenta giorni, altri clienti invece saranno costretti a pagare soltanto 0,99 euro ogni mese. Non tutte le offerte saranno caratterizzate dalle rimodulazioni dei costi. In linea generale, solo le promozioni winback sono interessate. Chi ha sottoscritte promozioni in listino per i nuovi e per i vecchi clienti come TIM Young o Senza Limiti non ha nulla da temere.

Leggi anche:  TIM e Vodafone umiliano Iliad: ecco qual è l'operatore più veloce in Italia

A fronte dei prezzi maggiorati, sono previsti piccoli bonus. Ci sono 20 Giga di internet ogni mese per dodici rinnovi per chi pagherà 1,99 euro in più. Ci sono minuti no limits per trenta giorni o cinque Giga extra per chi spende 0,99 euro in più.

I prezzi di cui sopra saranno in vigore a partire dal prossimo 25 Febbraio. Come nelle volte precedenti, i clienti che non vogliono accettare le rimodulazioni di TIM possono richiedere disdetta del contratto senza penali  entro la mezzanotte del 24 Febbraio.