Vodafone

Il 2019 sarà un anno cruciale per lo sviluppo del settore telefonico nel nostro paese. Dopo l’asta sulle frequenze bandita dal Ministero per lo Sviluppo Economico nello scorso autunno, Vodafone, TIM, Wind ed Iliad stanno per passare dalle parole ai fatti per lo sviluppo del 5G. La sperimentazione delle reti ad velocità sarà realtà – in alcuni selezionati centri – già a partire dal secondo semestre dell’anno.

 

Vodafone, come attivare il 4,5G a costo zero in attesa del 5G

Vodafone cercherà in tutti i modi di velocizzare il roll out del 5G. La road map però dice che non se ne parla prima del 2020. Nell’attesa però i clienti possono sfruttare le potenzialità della nuova linea 4.5G.

Il 4.5G rappresenta una sorta di via mezzana tra il 4G ed il 5G. Il servizio è bene ricordarlo è completamente a costo zero. Per quanto concerne l’attivazione, questa è automatica se vengono rispettate alcune condizioni. In primis è bene ricordare che il 4.5G – almeno in questo momento – è disponibile esclusivamente nei centri urbani più popolati della nazione. Allo stesso tempo va ricordato che la tecnologia può essere sfruttata al meglio solo con l’utilizzo di uno smartphone di ultima generazione.

Con il 4,5G ci si garantisce una rete più veloce ed efficiente. Stando alle prime rivelazioni, le performance del 4,5G sono superiore del 30% rispetto al classico 4G. Il miglioramento è assicurato sia per le operazioni in download sia per le operazioni in upload.

Leggi anche:  Tim, Wind e Vodafone: clienti infuriati per gli aumenti di queste tariffe