WhatsApp: ecco il trucco per fare gli auguri di buon anno a tutti in un minuto

La prima parte del 2019 sarà particolarmente ricca di novità per WhatsApp: sono molte le innovazioni che saranno introdotte in chat già da queste settimane. Non tutte le novità però saranno piacevoli per il pubblico. La chat di messaggistica si prepara a lanciare un aggiornamento che potrebbe essere a dir poco controverso per gran parte del pubblico.

 

WhatsApp, il 2019 segna l’arrivo ufficiale delle pubblicità.

Anche quello che poteva essere definitivo l’ultimo muro del web sta per cadere: le pubblicità si preparano ad entrare su WhatsApp. I rumors e le indiscrezioni del passato trovano quindi un naturale seguito.

L’aggiornamento nasce in via diretta nelle stanze dei bottoni di Facebook. Quando sono trascorsi anni dall’acquisizione del 2014, il social network ha deciso di monetizzare l’investimento. L’arrivo delle ads è l’unica alternativa reale al ritorno degli account a pagamento.

Leggi anche:  Whatsapp sconfitta dagli SMS: ecco 3 funzioni che non potrà mai avere

Gli sviluppatori hanno garantito che la portata delle pubblicità non sarà invasiva. La chat non dovrebbe quindi essere snaturata del tutto. E’ poi prevista un’introduzione graduale degli annunci commerciali.

Almeno in una fase di transizione gli spot saranno presenti solo per le storie e gli stati. Il sistema ricalca da vicino quello che già conoscono gli utenti di Instagram o Facebook. Alla visione di un numero determinato di storie altrui, sarà obbligatoria la visione di una storia relativa ad un brand commerciale. Possono dormire sogni tranquilli quelli che erano impauriti dalla presenza delle ads nelle conversazioni. Le chat non sono state minimamente toccate da questo upgrade.