reti_5g

Anche se le reti 5G sembrano solo un aggiornamento generazionale alle reti mobili, portano più velocità e meno latenza rispetto alle iterazioni precedenti. Va tenuto presente che la migrazione richiederà diversi anni e richiederà una vera espansione globale!

Questo, con milioni di nuove antenne, finirà per essere la spina dorsale dell'”Internet delle cose”. Con l’obiettivo di supportare i milioni di dispositivi che inizieranno a fare il loro ingresso, il 5G sarà orientato anche a strumenti come aspirapolvere e auto “intelligenti”.

Detto questo, cerchiamo di capire quali cambiamenti avremo con le nuove reti 5G.

 

Qual è la velocità delle reti 5G?

L’ITU – International Telecommunication Union – una divisione delle Nazioni Unite dedicata alla supervisione delle tecnologie globali di telecomunicazione (Radio, TV, Satellite, Telefono e Internet), ha istituito IMT-2020 all’inizio del 2012 per iniziare la gara 5G.

L’ITU ha stabilito i requisiti di prestazioni di rete 5G come velocità massima di download di 20 Gb/s e una velocità massima di upload di 10 Gb/s (50 MB/s di garanzia). In parallelo, è necessario mantenere una latenza in millisecondi (1-4 ms) e supportare almeno 100 apparecchi per metro quadrato (1 milione di portatili per chilometro quadrato).

In confronto, il 4G ha definito come picco di velocità massima 100Mb/s e carica 50Mb/s.
Detto questo, il nuovo chip 5G di Qualcomm ( Snapdragon X50 ), è capace di velocità fino a 5Gb/s, un limite teorico che supera la velocità di varie reti in fibra ottica in tutto il mondo.

Leggi anche:  Il Wi-Fi 6 sopravviverà al 5G: ecco i motivi del suo successo

 

Quale sarà la rete 5G offerta all’utente in casi di utilizzo reali?

Una rete 5G ben implementata consentirà ai dispositivi wireless di trasmettere in streaming più video 4K contemporaneamente, senza buffering o qualsiasi tipo di lag! Allo stesso modo, aprirà anche la porta a diversi servizi che richiedono molta larghezza di banda, come live streaming di eventi sportivi o interventi chirurgici sono fatti a distanza!

Con gli smartphone 5G, i consumatori non sentiranno mai la necessità di unirsi a una rete Wi-Fi pubblica. Avranno browser più veloci, download quasi istantanei, migliore qualità delle videochiamate, streaming di video con risoluzioni estremamente elevate e accesso immediato al cloud.

I PC, inoltre, saranno sempre connessi e in grado di utilizzare la connessione super veloce e bassa latenza per accedere al successivo livello di servizio in the cloud, così come la videoconferenza di alta qualità, il gioco interattivo e aumento della produttività grazie alla flessibilità di poter lavorare ovunque.

Le HMD, ovvero le reti di nuova generazione, permetteranno di aumentare immensamente la qualità delle applicazioni VR, AR e XR.