robot-incidente-tesla-ces

Immaginate di essere tranquillamente seduti davanti al volante della vostra Tesla Model S quando un robot sbuca all’improvviso davanti a voi. Voi non potete fare niente, il veicolo è impostato con la guida automatica e investe senza pietà il costoso uomo di ferro. Questo è quello che è successo a Las Vegas il primo giorno del CES 2019 e il risultato è il bilancio dell’incidente è stato parecchio costoso.

L’uomo robotico è in affitto e costa circa 2000 dollari al giorno mentre il veicolo non di Tesla non è esattamente economico. Questo non ha registrato che danni lievi mentre la vittima è risultata irreparabile e apparentemente la colpa è soltanto sua. La ricostruzione parla del robot che ha cambiato all’improvviso direzione scendendo dal marciapiede e fiondandosi sull’asfalto.

 

Incidente?

Il buon Asimov aveva pustola tre leggi per i robot dei suoi libri di fantascienza e tuttora sono note come le Tre leggi della robotica; ovviamente non sono da prendere sul serio, ma è per farsi due risate sull’accaduto. La terza legge è questa: “A robot must protect its own existence as long as such protection does not conflict with the First or Second Law“. Tradotta recita “Un robot deve proteggere la propria esistenza, purché questa autodifesa non contrasti con la Prima o con la Seconda Legge.

Che la vittima robotica abbia violato proprio quest’ultima? Che si sia fiondato in strada al passaggio della macchina per porre fine alla sua vita in affitto? In fondo quante probabilità c’erano per cui un errore nel sistema di guida del robot coincidesse con il passaggio della Tesla? Mistero.