Huawei

Huawei ha deciso di colmare un vuoto troppo grosso che nell’ormai 2019 era impossibile esistesse ancora: la letteratura per i bambini non udenti. Grazie all’applicazione dell’Intelligenza Artificiale, la nota azienda ha ideato un’applicazione rivoluzionaria: StorySign.

Download gratuito, 10 lingue supportate e molto altro ancora

Dai dati rilevati dalla Società, al mondo esistono oltre 32 milioni di bambini con problemi d’udito. In soccorso alla loro crescita culturale e immaginativa, però, non vi sono così tanti mezzi come dovrebbero esseri; proprio per questo motivo, Huawei ha ideato una modalità che tecnologica per consentire ai bambini di vivere come i loro coetanei, colmare il loro divario tra la lingua dei segni e la letteratura e poter avere sempre la possibilità di poter crescere e sentire una storia… anche in autonomia.

StorySign risolve proprio le problematiche sopracitate: questa applicazione può essere scaricata gratuitamente da Google Play e dall’AppGallery, supporta ben 10 diverse lingue dei segni e include un’iniziale favola offerta da Penguin Random House. Huawei ha già confermato che ne arriveranno molte altre!

Leggi anche:  Huawei alle strette: negli Stati Uniti è una caccia alle streghe

Affinché il progetto possa crescere sempre di più, inoltre, l’Azienda gli ha dato vita grazie alla collaborazione con l’Unione Europea dei Sordi e l’Associazione dei Sordi Inglese. In aggiunta a ciò, queste due partnership consentono a Huawei di garantire genuinità e a contribuire in prima persona per la crescita e lo sviluppo della comunità e a sensibilizzare l’opinione pubblica.

Ai sostenitori di tale causa, ricordiamo infine, che è possibile fare una donazione per ampliare la libreria di StorySign e organizzare corsi di Lingua dei Segni Italiana presso le famiglie dei bambini sordi.

Vi lasciamo lo spot con cui è stata pubblicizzata l’applicazione e che vi farà scappare sicuramente una lacrima