Xiaomi Mi 5, addio agli aggiornamenti

Brutte notizie per i possessori di due dei più famosi smartphone Xiaomi. Gli utenti che utilizzano uno Xiaomi Mi 5 e uno Xiaomi Redmi Note 3 potranno dire addio al supporto ufficiale fornito dal produttore cinese. Lo ha comunicato ufficialmente la stessa Xiaomi spiegando che sono passati già tre anni dall’uscita sul mercato di questi smartphone.

Sia Xiaomi Mi 5 che Xiaomi Redmi Note 3 hanno appena ricevuto l’aggiornamento della versione globale della MIUI 10 e secondo le previsioni riceveranno un’ultimo aggiornamento software. Un’ultima versione stabile che determinerà l’addio al supporto ufficiale e dopo la quale anche il canale beta verrà chiuso.

 

Niente più aggiornamenti software per Xiaomi Mi 5 e Xiaomi Redmi Note 3

In rete è scoppiata una vera e propria polemica, guidata per lo più dalla delusione dei possessori degli smartphone sul fatto che gli sviluppatori del marchio avrebbero potuto fare di più considerando il successo di questi due modelli. Tuttavia, dall’altra parte abbiamo un’azienda che si è impegnata comunque per tre anni.

E gli appassionati sanno benissimo che in un mercato come quello degli smartphone, tre anni sono davvero tanti. Xiaomi ha poi assolto tutti gli obblighi di legge per cui da questo momento in poi può davvero lasciare in asso i suoi clienti che potrebbero approfittare del nuovo anno e della nuova generazione di smartphone in arrivo, per fare il grande passo.

Se non lo faranno bisogna comunque specificare che questi due smartphone non moriranno ma che il loro futuro è affidato alla community di sviluppatori indipendenti, per fortuna da sempre molto ben radicata quando si tratta di Xiaomi e ancor di più per Xiaomi Mi 5 e Xiaomi Redmi Note 3.

Non escludiamo, pertanto, il possibile arrivo di una custom ROM basata su Android 9 Pie e sul non ancora annunciato Android 10 Q.