Android QIn tanti aspettano ancora che il proprio smartphone riceva la tanto attesa distribuzione Android 9.0 Pie. Google rompe gli indugi anticipando addirittura una funzione che sarà presentata con la prossima build dell’OS, ossia Android Q.

Per questa nuova versione del sistema si prevedono non solo integrazioni che migliorano la sicurezza ma anche funzionalità esclusive che con il nuovo prodotto realizzeranno soluzioni che trasformano i telefoni in PC. Scopriamo la nuova variante ottimizzata del multi-window.

 

Android Q: multi-windows alla massima potenza

La massima espressione dell’usabilità Android si è raggiunta nel momento in cui Google ha deciso per l’implementazione del Picture-in Picture e della modalità in finestra multipla. Quest’ultima revisione ha consentito di gestire più finestra su un singolo schermo, proprio come su un Personal Computer.

Con la prossima versione del sistema operativo la casa madre californiana conta di massimizzare l’effetto del multi-tasking introducendo la nuova idea “uno schermo, più applicazioni”. Ma cosa cambia rispetto all’approccio attuale?

La sostanziale differenza tra l’attuale multi-window ed il nuovo sistema consiste nella possibilità di poter tenere aperte più finestre allo stesso tempo gestendole contemporaneamente. Al momento ci si può limitare solo ad eseguire una sola applicazione alla volta. Se abbiamo aperta una chat Whatsapp ed un video, ad esempio, la riproduzione si arresterà passando lo stato attivo all’applicazione di messaggistica.Android Q Multi-resumeCon la nuova versione ciò non avverrà e sarà possibile eseguire più finestra allo stesso tempo. Il Multi-Window diventa quindi Multi-resume, in considerazione del fatto che le applicazioni aperte potranno essere attivare o interrotte manualmente dall’utente.

Leggi anche:  Assassin's Creed Rebellion, finalmente il gioco approda su mobile

Un livello di implementazione che diverrà obbligatorio in vista del rilascio ufficiale del nuovo sistema e che assumerà carattere essenziale in vista della comparsa dei primi smartphone pieghevoli. I produttori hanno già avviato i test su Android Pie ma sarà solo con la prossima versione che la conosceremo da vicino.

Che cosa ne pensi di questa nuova possibilità? Sei solito usare più applicazioni allo volta o credi che questa feature possa assumere senso solo nei giganteschi telefoni con display ripiegabile? A te tutti i commenti. Intanto puoi scoprire come risolvere tutti i problemi del telefono usando una sola applicazione gratuita.

Un particolare ringraziamento va ai colleghi di XDA Developer che hanno fornito il ragguaglio sulla notizia e le immagini in anteprima.