offerte Iliad TIM Vodafone Wind 3 SMSIl primo messaggio SMS è stato inviato il 3 dicembre del 1992 su rete Vodafone e, guarda caso, ha previsto il testo “Merry Christmas“. A quasi 30 anni di distanza non è raro che sia proprio questo il sistema che utilizzeremo per inviare i nostri auguri di Natale.

C’è un motivo per cui sono ancora tanto in voga? A dire il vero più di uno. Ecco perché anche la stella nascente Iliad insieme ad MVNO e operatori come Vodafone, TIM e Wind 3 hanno deciso di integrarli ancora nelle promo 2019. Scopriamo perché.

 

SMS attuali anche nel 2019: i motivi per sceglierli

I millennial si tengono aggiornati in merito a quelle che saranno tutte le novità del prossimo aggiornamento Whatsapp. Tutti osservano con interesse il clima di sfida che c’è tra l’app di Zuckerberg e Telegram. Ma allora perché secondo Commify, sono gli SMS a non cadere di moda?

La risposta a questa domanda assume aspetto cruciale per capire le dinamiche di utilizzo delle funzionalità di messaggistica in rete. Intanto immaginiamo la stessa situazione del 1992 per il prossimo 25 dicembre 2018. Siamo lì (magari lontani da casa) ad aspettare la mezzanotte per inviare i nostri auguri di “Buon Natale” con Whatsapp o Telegram. Avete una vaga idea di quanti utenti prenderanno ad esempio questo sistema? I server potrebbero andare offline ed il nostro messaggio inviato a distanza di tempo.

Leggi anche:  Smartphone: scoperto come inviare messaggi anonimi senza WhatsApp e Telegram

Gli SMS, invece, garantiscono che il messaggio giunge sempre e comunque a destinazione. Nessuna spunta blu, nessun blocco, niente di niente. La comunicazione arriva e basta. Lo stesso non possiamo certo dire per le app Android e iOS.

Proprio a ragione di ciò gli SMS sono preferiti a Whatsapp e Telegram anche negli ambienti commerciali e di lavoro. Ormai è facile perdersi tra migliaia di messaggi provenienti da gruppi e chat con le app. Ma con gli SMS il messaggio sarà per noi una priorità e segno di una comunicazione importante.

Secondo il parere degli analisti pare che Whatsapp e Telegram restino ancora le app preferite per comunicare tra amici e parenti in gruppi organizzati o semplici chat. Gli SMS, invece, avvantaggiano gli ambienti business. Proprio per questo gli operatori non demordono e continuano a proporre offerte con SMS inclusi anche nel 2019. Chi non li ha in genere li aggiunge prevedendo una spesa aggiuntiva alla tariffa iniziale. Sei tra questi? Che ne pensi?