IPTV: multati nuovi utenti questa settimana, ecco a quanto ammontano le sanzioni

Le piattaforme televisive più popolari del momento sono senza ombra di dubbio Sky, DAZN e Netflix. Sempre più utenti sono affascinati dai contenuti delle emittenti ora citate. Non tutti però possono permettersi il pagamento di abbonamenti che, se riuniti, possono portare a spese sino ai 90 euro al mese.

Per questa ragione sempre più persone ricorrono alla strada alternativa dell’IPTV illegale. Non c’è modo migliore di avere calcio, sport, cinema e serie tv a costi ridotti all’osso e con la comodità di avere tutto in un buco pacchetto. La tecnologia sta facendo concorrenza sleale a Sky, DAZN e Netflix. Basta pensare che il prezzo medio di un abbonamento IPTV è di soli dieci euro ogni trenta giorni.

 

IPTV, vi mostriamo i rischi reale di chi guarda Sky, DAZN e Netflix senza permesso

Il boom in termini di popolarità dell’IPTV ci suggerisce che molte persone ancora non hanno compreso i rischi di tale sistema. Coloro che guardano emittenti a pagamento senza permesso possono incorrere in multe e sanzioni molto pesanti. Allo stesso modo chi trasmette segnale criptato nelle case degli italiani – il più delle volte dall’estero – ha nel carcere la pena massima. In linea di massima per l’IPTV illegale vi sono ammende medie che ammontano sui 10mila euro.

Non devono essere poi sottovalutate le tematiche legate all’affidabilità. Spesso e volentieri l’unione in un pacchetto unico di Sky, Netflix e DAZN porta a scarsa qualità delle immagini e diffusa carenza del segnale.