iptv sky mediaset netflix
IPTV

Da sempre la visione di contenuti criptati ed in streaming è destinata ad un pubblico di cultori della televisione. Servizi come Netflix, Sky e Mediaset sono alla base di qualunque appassionato di sport, cinema e serie tv.

Da qualche mese a questa parte – da quando cioè tali aziende si sono spartiti i diritti per la trasmissione di manifestazioni, show e lungometraggi – è scattata la moda dell’IPTV illegale. Sempre più persone fanno riferimento a questa tecnologia per avere sui loro dispositivi (smartphone, ma anche tablet e smart tv) ogni genere di servizio.

I rischi dell’IPTV illegale

L’IPTV ha dalla sua il lato della convenienza economica. Sul web sono disponibili alcuni canali che offrono la visione di pacchetti completi (con inclusi Sky, Mediaset e Netflix) a costi irrisori. Si parte dai 5 euro e si arriva ad un massimo di 10 euro.

A conti fatti, però la beffa è dietro l’angolo. In primis, c’è da considerare il fattore affidabilità. Gran parte dei venditori online, finiscono per elargire servizi poco utili (con interruzioni e stop di visione e con indisponibilità per decine di canali).

Leggi anche:  Netflix: ecco la lista dei film che a settembre spariranno dalla piattaforma

C’è poi il fattore legalità. Chi viene beccato con l’IPTV rischia pesanti sanzioni da migliaia di euro. In più, se la trasmissione parte da mano propria, si rischiano gravi azioni penali che possono portare anche al carcere.