WhatsApp: chiuso l'account di moltissimi utenti, il motivo è davvero molto strano

E’ stata una conclusione di anno molto ricca per quanto concerne WhatsApp. La chat di messaggistica istantanea proprio sul finire del 2018 ha portato alla ribalta nuove ed interessanti funzioni. Tra queste molta rilevanza è stata data alla presentazione degli stickers. Oggi, un po’ su tutti i dispositivi, gli utenti possono scegliere di postare quelle  immagini animate già presenti in servizi popolari come Telegram, Facebook oppure Instagram.

 

WhatsApp, la tecnica per creare delle stickers tutte personalizzate

Gli sviluppatori sono in possesso di alcuni dati che dicono come il successo del tool sia già assicurato. Sono tante, sotto questo aspetto, le persone che pensano anche che i cosiddetti adesivi possano superare le classiche foto.

Grazie agli stickers, senza ombra di dubbio, le conversazioni assumono un sapore diverso e diventano molto più vivaci ed interattive. Basta solo pensare che questo genere di file, spesso e volentieri, si basa sui meme ultra popolari presenti sul web e sui social.

Leggi anche:  WhatsApp, vi mostriamo il nuovo trucco per creare stickers personalizzati

Molte persone si chiedono se sia possibile creare in un modo o in un altro degli sticker personalizzati. Per non accontentarsi delle immagini presenti di default sulla chat, basta scaricare solo Sticker Studio, una piccola piattaforma ora in download sul marketplace Google Play.

In questa foto è mostrato il funzionamento dell’app. Per creare uno stickers, è necessario scegliere un’immagine della propria galleria, tagliare una parte di questa ed infine salvare il nuovo sticker. Il risultato potrà essere memorizzato sul device e potrà essere inviato via WhatsApp quando necessario.