Galaxy F, lo smartphone pieghevole di Samsung con Bixby 3.0

Una società di ricerca ha pubblicato uno studio sul futuro degli smartphone pieghevoli, una tecnologia che permetterà al mercato degli smartphone, ormai troppo saturo, di tornare a crescere. Il prossimo anno CIMB prevede vendite per 4 milioni di smartphone pieghevoli in tutto il mondo. E Samsung Galaxy F sarà uno di questi.

Tale numero dovrebbe salire addirittura a 39 milioni di unità entro il 2022. Questo porterà la quota di mercato di questi dispositivi dall’1.3% nel 2019 al 9.2% in appena quattro anni. CIMB si aspetta che il Samsung Galaxy F, il primo telefono pieghevole di un importante produttore, sarà venduto al dettaglio a circa 1800 dollari.

A quel prezzo, il margine di profitto lordo di Samsung sarà del 65%, simile al margine lordo che Apple riceve con il suo iPhone XS Max. Entro il 2022, il costo degli smartphone pieghevoli e quindi anche dei successori di Samsung Galaxy F si abbasserà ad almeno 1300 dollari.

 

Galaxy F, le caratteristiche dello smartphone pieghevole da quasi 2000 dollari

L’analisi continua ipotizzando quali potrebbero le caratteristiche di Galaxy F che potrebbe avere due batterie, una in ciascuna parte dell’alloggiamento del telefono. Queste unità dovrebbero essere rispettivamente da 5000 e 6000 mAh per un’autonomia complessiva incredibile.

Leggi anche:  Samsung Galaxy Fold: il CEO dell'azienda dice che il debutto arriverà presto

Ad essere doppia sarà anche la fotocamera posteriore che dovrebbe sfruttare due sensori da 12 MegaPixel abbinati alle più recenti tecnologie di imaging. A questi si aggiungerebbe un terzo sensore, posizionato frontalmente, da 8 MegaPixel. Il rapporto aggiunge che Galaxy F avrà probabilmente un chipset Exynos 9820.

Un SoC che negli Stati Uniti e in Cina dovrebbe essere sostituito dallo Snapdragon 8150 di Qualcomm. In entrambi i casi ci sarebbero 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, sebbene non è escluso che possano esserci anche altre varianti. Lo schermo, infine, offrirà un polliciaggio ridotto in modalità smartphone e uno molto generoso in modalità tablet.

Il produttore più importante di questi pannelli sarà proprio Samsung, seguita da LG Display anche se a cifre ben più basse. Per quanto riguarda Apple, il rapporto include un paio di grafici che mostrano che i modelli di iPhone pieghevoli arriveranno nel 2020 e rimarranno prodotti di nicchia della compagnia fino al 2022.

Almeno inizialmente, infatti, gli smartphone pieghevoli saranno tutti a marchio Samsung, Huawei, LG, OPPO, Xiaomi, Vivo e Mototorla.