IPTV: la multa prevista da Le Iene arriva a tutti per un valore di migliaia di euro

Nonostante i prezzi delle aziende siano calati vistosamente dopo l’ultima campagna per i diritti TV, gli utenti continuano a cercare soluzioni alternative. Infatti l’IPTV è sempre nei pensieri di chi vuole risparmiare pur avendo tutto in casa propria.

Il noto sistema ormai utilizzato in tutta la Penisola sta certamente riscuotendo molto successo, visto il suo costo e ciò che offre. La modalità inoltre in cui il servizio viene concesso agli utenti è molto comoda, visto che tutto viaggia su rete internet. Al massimo c’è bisogno di un decoder o di un’app su smart TV per avere l’IPTV. Gli utenti dovrebbero però ricordare un particolare: il servizio non è legale.

 

IPTV: il servizio costa pochissimo ogni mese sta le multe sono in arrivo come dissero Le Iene in TV

Molte sono le cose che sono cambiate negli anni, ma la pirateria è rimasta uno dei capisaldi della micro-criminalità. Le aziende stanno facendo quanto in loro possesso per eliminare l’IPTV, ma gli host creati in giro per il mondo risultano troppi da debellare.

Leggi anche:  IPTV, guardare Mediaset e Sky Gratis costa 10.000 euro

Infatti il servizio è diffusissimo non solo in Italia, e i costi sono sempre più bassi. Di solito si tratta di 10 euro al mese, ma al massimo si può arrivare a 15. Gli utenti quindi non vogliono lasciare questo servizio nonostante sia illegale, ma attenzione alle multe. Infatti, come dissero già Le Iene su Italia 1, le sanzioni possono arrivare a chiunque. La cifra da pagare in tal caso andrebbe dai 2.000 euro fino addirittura a 25.000 euro.