netflix
I supereroi disfunzionali di “The Umbrella Academy” stanno arrivando su Netflix in tutto il mondo a partire dal 15 febbraio 2019.

La serie live-action è basata sui fumetti della “Umbrella Academy” creati e scritti da Gerard Way e illustrati da Gabriel Bá, ma pubblicati da Dark Horse Comics. La serie originale di Netflix comprende 10 episodi di un’ora.

“The Umbrella Academy” vede la partecipazione di Ellen Page, Mary J. Blige, Cameron Britton, Tom Hopper, David Castañeda, Emmy Raver-Lampman, Robert Sheehan, Aidan Gallagher, Colm Feore, Adam Godley, John Magaro, Ashley Madekwe e Kate Walsh.

La sinossi della storia: nello stesso giorno dell’ottobre 1989, 43 neonati sono inspiegabilmente nati da donne che non hanno mostrato alcun segno di gravidanza il giorno precedente. Nell’adattamento di Netflix, sei sono adottati dal miliardario Reginald Hargreeves (alias “The Monocle“), che crea l’Umbrella Academy e prepara i suoi “bambini” per salvare il mondo. Nel cast sono presenti svariati personaggi: Vanya The White Violin (Ellen Page), Luther Spaceboy ( Tom Hopper), Diego The Kraken (David Castañeda), Allison  The Rumor (Emmy Raver-Lampman), Klaus The Séance (Robert Sheehan) e Number Five The Boy (Aidan Gallagher).

 

Leggi anche:  Netflix: arriva il primo episodio interattivo di "Black Mirror"

Cosa dovranno affrontare i protagonisti

I membri (o bambini) si dovranno riunire per risolvere il mistero che circonda la morte del loro padre (interpretato da Colm Feore). Ma l’Umbrella Academy li inizia a dividere a causa delle loro personalità e abilità divergenti, per non parlare della minaccia imminente di un’apocalisse globale. Vanya è l’unico dei bambini adottati senza poteri soprannaturali.

Girato a Toronto, lo spettacolo è prodotto da Universal Cable Productions di NBCUniversal per Netflix, con Steve Blackman come produttore esecutivo e showrunner. Altri produttori esecutivi sono Jeff F. King, Mike Richardson, Keith Goldberg, Gerard Way e Gabriel Bá.