truffa BancopostaUna clamorosa truffa BancoPosta via phishing imperversa nelle mailbox dei poveri utenti italiani, alle prese con nuovi escamotage creati dagli hacker al solo scopo di svuotare il conto postale. Niente di elaborato, ma più che sufficiente per trarre in inganno tutti i malcapitati con conto attivo su Poste Italiane. Vediamo come starne alla larga.

 

Truffa BancoPosta: come si presenta e come si evita

Mentre crescono i casi di truffe da finti Call Center che promettono l’impossibile giunge notizia di un nuovo tentativo di frode telematica. La segnalazione giunge per mano del gruppo online della Polizia di Stato, che è intervenuta attraverso la sua pagina Facebook “Una vita da social“. Si viene messi in guardia circa un nuovo messaggio email sospetto che maschera un sistema voluto allo scopo di raccogliere i dati personali del conto.

Attenzione, Accesso Sospeso. Ci mettono così in allarme, informandoci che non è possibile accedere all’Internet Banking a causa di troppi tentativi errati di accesso. Secondo la comunicazione si è raggiunto il limite massimo e dobbiamo sbloccare l’account attraverso la compilazione di un form online cui si rimanda tramite link allegato.

Leggi anche:  Truffe online: alcuni consigli per evitare di cadere nella trappola

A fomentare l’impellenza della procedura, un avviso che minaccia la cancellazione dell’account se non si procede entro 48 ore dalla ricezione dell’email. Cosa che scatena preoccupazione e spinge tutti a fare click sul link fraudolento.truffa Bancoposta account sospesoIl testo del messaggio appare già di per sé sospetto a causa di evidenti errori grammaticali. Ciononostante, presi dallo sconforto, potremmo essere portati al fatidico click sulla voce “Rimuovi Sospensione“. Non si deve fare per nessun motivo. Accedendo al sito indicato i dati vengono forniti spontaneamente ad un server malevolo creato ad hoc per rubare i dati da usare per il prelievo forzoso del denaro.

L’autorità mette in guardia su questo nuovo tentativo di frode ed invita la clientela ad ignorare la comunicazione a priori. Il conto non sarà chiuso o bloccato. Fate attenzione.