abbonamento NetflixNetflix cambia gli abbonamenti e secondo quanto confermato a Bloomberg dal CEO Reed Hastings è in corso una fase di sperimentazione che potrebbe introdurre un cambio di prezzo.

Stando alle dichiarazioni ufficiali si lavora per offrire sia un’offerta più economica che una più costosa per le attuali proposte, senza nulla togliere o aggiungere sul piano dei servizi e dei contenuti. Buone e cattive notizie dunque. Vediamo su cosa si sta lavorando.

 

Netflix: cambiano i prezzi degli abbonamenti

Il prossimo aggiornamento Netflix non riguarderà le funzioni o i contenuti ma molto probabilmente porterà ad un cambio listino per i prezzi dei piani di abbonamento attualmente in vigore.

Nuove misure tariffarie realizzeranno un doppio cambiamento. Da un lato c’è tutta l’intenzione di procedere per un abbonamento più economico e dall’altro ad un servizio più costoso.

Nel contesto viene facile pensare che la diminuzione del prezzo sia da rivolgere ai mercati emergenti asiatici, piuttosto che a quelli occidentali. Per questi ultimi, di fatti, si potrebbero proporre i rincari.

Leggi anche:  Netflix si è finalmente espressa sul destino della serie TV Daredevil

Ed è proprio in Asia che Netflix affronta un’agguerrita concorrenza che si avvantaggia per prezzi altamente competitivi. In questi Paesi, il colosso dei servizi on demand in streaming è decisamente più caro dei competitor.

Il Capo Esecutivo della compagnia non ha ben specificato tempi e modi per l’effettuazione delle prove ed al momento si possono solo fare delle supposizioni. In Italia, per ora, non è atteso alcun test. Ciononostante gli analisti stimano un aumento di prezzo Netflix sulla base dei dati di crescita della piattaforma e del successo che sta riscuotendo con le sue produzioni originali, ora in continuo aumento.

Resteremo sintonizzati allo scopo di delineare il profilo di questa nuova manovra. Seguiteci per scoprire insieme a noi le novità dal mondo Netflix. Se proprio vuoi averlo completamente gratis segui la nostra guida dedicata.