credito telefonico svuotato

Pioggia di segnalazioni da parte dei clienti di tutti i gestori di telefonia mobile tradizionale, poiché dai loro smartphone il credito residuo viene svuotato senza motivazioni tangibili. Gli utenti di Tim, Wind, Tre e Vodafone sono infatti soggetti al salasso degli abbonamenti non richiesti che, però, non segnalano la loro presenza né il prelievo dal credito.

Fate dunque attenzione quando navigate sul web da smartphone, poiché basta che facciamo un tap nel punto sbagliato e gli abbonamenti scattano senza chiedercelo. Che siano giochi, oroscopi, consigli di cucina o quant’altro,  sappiate che il vostro credito residuo non ha scampo una volta ne avete attivato uno. Purtroppo vi segnaliamo da subito che è una truffa.

Credito residuo svuotato: come uscirne

Gli utenti sono disperati proprio perché non vengono assolutamente informati del prelievo di denaro dalla loro SIM. Ci si accorge dell’anomalia quando il pacchetto tariffario che avete contratto con il vostro gestore di telefonia si blocca. È questo il campanello di allarme.

Leggi anche:  Tim, Vodafone e Wind 3 contro Iliad: le loro operator attack low cost da 50 GB

Ma come funzionano questi addebiti? La semplicità con cui vi svuotano il credito deriva da MobilePay, la piattaforma costruita i collaborazione con Tim, Fastweb, Vodafone, Poste Mobile, Wind e Tre per facilitare i micro pagamenti digitali.

Per uscire da questo circolo vizioso dovete chiamare subito il servizio clienti dell’operatore e richiedere senza indugi il blocco totale dei servizi a pagamento. Se poi avete subito entro le 24 ore un addebito improprio sul credito residuo, potete richiedere all’operatore un rimborso del denaro perso. Il blocco dovrebbe salvarvi da futuri problemi ma, sappiatelo, siete voi il vostro principale guardiano dai guai che albergano nella rete.