Sony Xperia XA2 Plus
Sony continua con il rilascio dei suoi aggiornamenti mensili e questa volta è il turno di Sony Xperia XA2, Xperia XA2 Ultra, Xperia XA2 Plus e Xperia L2. Per loro il produttore nipponico ha dato il via al rilascio dell’aggiornamento software che porta la versione di sistema alla più recente 50.1.A.13.83 per la serie XA2 e 49.0.A.6.46 per L2.

L’aggiornamento ha una dimensione di circa 300 MB per quasi tutti gli smartphone interessati così come il changelog è identico. Nello specifico, sono state introdotte le patch di sicurezza Android del mese di settembre 2018. Queste patch correggono numerose problematiche del robottino verde.

Nello specifico, sono state corrette 12 criticità di Android oltre ad altre falle più o meno gravi. Queste sono le uniche novità riportate nelle note di rilascio anche se siamo certi che Sony potrebbe aver ottimizzato e migliorato la stabilità di sistema sia per la serie Xperia XA2 che per Xperia L2.

 

Sony Xperia XA2, XA2 Ultra, XA2 Plus e L2, come installare l’aggiornamento software

L’aggiornamento è in distribuzione per tutti i Sony Xperia XA2, XA2 Ultra, XA2 Plus e L2 No-Brand venduti in Europa e quindi anche in Italia. L’aggiornamento viene notificato in automatico anche se è possibile controllare manualmente la sua disponibilità. Farlo è semplicissimo perché si dovrà accedere alle impostazioni e poi alla voce aggiornamenti.

Leggi anche:  PlayStation Classic disponibile in Italia per festeggiare la prima console PlayStation

Una volta trovata la nuova versione software, basterà confermare di volerla in un primo momento scaricare e in un secondo momento installarla. Una procedura completamente automatica anche se noi consigliamo sempre di supportare attivando le connessioni WiFi e collegando lo smartphone alla rete elettrica per avere la batteria carica.

L’aggiornamento, inoltre, non elimina alcun dato personale ma è sempre meglio eseguire un backup dei dati personali. Una volta che lo smartphone entrerà nella fase di installazione non potrà più essere utilizzato dall’utente, nemmeno per chiamate di emergenza. In ogni caso questa parte durerà al massimo 10 minuti.