xiaomi vendite smartphone

Che Xiaomi abbia fatto passi da giganti nel settore degli smartphone, è palese. La compagnia non è solo riuscita ad espandersi fuori dalla Cina in paesi in via di sviluppo, ma è anche riuscita a costruire una presenza solida in Europa e Stati Uniti. Un’ottima strategia di marketing combinata alla creazione di numerosi smartphone validi e alla decisione di guadagnarci solo un 5%, ha permesso tale successo; aggiungerei che è stato fatto senza strafare.

Le varie compagnie stanno continuando a presentare i rapporti sui profitti del secondo trimestre. L’ultima a rilasciare i dati aggiornati è stata Xiaomi la quale ha registrato un fatturato di 2,1 miliardi di dollari; si tratta di un successo record anche visto che il primo trimestre in cui opera come società pubblica. Le spedizioni totale di smartphone è stata di 32 milioni di unità con guadagno lordo di 4,5 miliardi.

Leggi anche:  Google: il 9 ottobre ci sarà un doppio evento per il lancio dei Pixel 3

 

Verso un futuro promettente

Il profitto dato dalla vendita di tali dispositivi, sono solo i 2/3 dell’intero, mentre l’altra parte arriva dalla divisione smart products la quale comprende tutti gli altri device elettronici. L’unica perdita registrata è dovuta al costo dell’operazione per l’iniziale offerta pubblica fatta sulla borsa di Hong Kong.

Con una crescita mondiale del 151% e con un 36% di entrate registrate sui mercati internazionali, il futuro di Xiaomi è splendente. Mentre molte società hanno registrato degli altri e bassi anche a livello d’immagine, al momento la cinese sembra non avere macchia, oltre ad essere amata da moltissimi Fan. Solo ieri è stato lanciato la nuova ammiraglia del Sub-brand e le scommesse su questo dispositivo sono alte.