IPTV

Il countdown segna esattamente una settimana all’inizio del prossimo campionato: la Serie A si presenta ricca di novità come non mai in materia televisiva. Sembra essere chiara a tutti oramai quella che sarà la divisione delle partite tra Sky e DAZN.

La scissione in due pacchetti distinti e separati ha fatto salire l’acquolina alla bocca per  l’IPTV illegale. Il sistema che sulla carta garantisce le trasmissione Sky, Mediaset, DAZN insieme alle migliori serie Netflix ad un prezzo che oscilla tra i 5 ed i 10 euro. Mai come ora però le pene per l’IPTV illecito saranno pesantissime.

 

Galera, multe e tanto altro: i rischi di Sky, Mediaset e Netflix con l’IPTV illegale

Ci sono almeno due ottime ragioni per rinunciare all’IPTV illegale. In primis non possiamo non menzionare le sanzioni giuridiche. Chi trasmette segnale criptato di pay tv rischia pesantissima multa ed anche tanti mesi di carcereChi è spettatore delll’IPTV illegale invece dovrà vedersela con processi civili con sanzioni che sfiorano i 10mila euro.

Leggi anche:  Now TV: Sky alla caccia di DAZN e Netflix con prezzi da spavento

Il secondo grande motivo è l’affidabilità. Molte persone che in passato si sono affidate a pacchetti unici per Sky, Netflix e Mediaset hanno segnalato canali non visibili e scarsa qualità di segnale.

I motivi che ci esortano a rinunziare all’IPTV sono quindi ben fondati. A questi va aggiunto il fatto che in questa fase storica Sky, Netflix e Mediaset ed anche DAZN stanno offrendo numerose promo low cost.