Whatsapp: come si fa a spiare un account gratis e senza cadere nell'illegalità

Siete curiosi di sapere con chi scambi messaggi più spesso il vostro partner? Volete sapere se vostro figlio fa buon uso di Whatsapp? Sicuramente almeno una volta nella vita vi sarà capitato di essere tentati dalla voglia di spiare Whatsapp e dare una sbirciatina al cellulare del vostro compagno o dei propri figli.

Probabilmente non lo avete fatto perché non eravate a conoscenza di un modo semplice, e soprattutto gratuito, per riuscire nel vostro intento. Nonostante Whatsapp abbia rafforzato le proprie norme di sicurezza con l’introduzione della cifratura end-to-end, spiare le chat di un’altra persona – sebbene non sia eticamente corretto- può essere davvero molto semplice.

Banalmente, il metodo più semplice per leggere le chat di Whatsapp è quello di prendere il cellulare della propria vittima quando questo lo lascia incustodito. Per esempio, quando lui dorme o fa la doccia prendete semplicemente il telefono, aprite Whatsapp e poi lo rimettete a posto: nessuno si accorgerà di nulla! Tuttavia, non sempre è possibile avere accesso diretto al telefono.

Talvolta, sebbene questo sia possibile, può capitare che il cellulare sia protetto da PIN di sicurezza o blocco con Touch ID. In questi casi, il metodo appena descritto si rivela inutile.

Le migliori soluzioni sono tutte garantite

Purtuttavia, allo stesso fine ci vengono in aiuto due applicazioni che permettono di monitorare il contatto 24h su 24. Le app in questione sono WhatsAgent e Wossip Tracker, che presentano un funzionamento molto simile. Di seguito saranno descritte in dettaglio.

Leggi anche:  WhatsApp: l'applicazione riceve un importante aggiornamento sulle chiamate di gruppo

WhatsAgent, è un app Android, pertanto scaricabile direttamente dal Play Store. Il suo utilizzo è gratuito per un periodo di tempo limitato e successivamente richiede un contributo da pagare pari a 9,9$ al mese o 5,95$ a settimana. Per utilizzare l’applicazione è necessario conoscere il nome e il numero di telefono del contatto che si vuole spiare.

Dopo aver inserito i dati in questione, basterà premere sul tasto “Segui” e si ha la possibilità di tracciare la vittima ogni qual volta avvia l’applicazione Whatsapp; addirittura, in aggiunta, è possibile ricevere anche una notifica quando il contatto è online.

Wossip Tracker, sviluppata da Mobile Innovations, rispetto all’applicazione descritta pocanzi, fornisce alcune informazioni aggiuntive. Infatti, non solo permette di ricevere una notifica quando il contatto è online o offline, controllando quando tempo passa online, ma anche essere avvisati quando esso cambia immagine del profilo o modifica il proprio stato.

L’utilizzo dell’applicazione, disponibile su Android, è gratuita per le prime 24 ore e dopo richiede l’acquisto di una licenza e l’autorizzazione per l’accesso ad alcuni dati privati, quali ID dispositivo, identità, contatti, telefono, dati sulle chiamate e informazioni sulla connessione Wi-Fi. All’apertura dell’applicazione è necessario inserire il proprio indirizzo email al quale verrà inviato il codice di verifica da inserire nell’app. Dopodiché, basterà cliccare su Monitor