Huawei - Apple

Se era attesa la perdita di colpi da parte di Samsung, lo era anche il superamento di Apple da parte di Huawei; alla fine è successo. Secondo gli ultimi dati analizzati dalla società di ricerca IDC, il colosso cinese, infatti, ha spedito più smartphone del colosso americano. Risulta un dato particolarmente importante anche per via dell’impossibilità della società si spendere la propria ammiraglia negli Stati Uniti, il P20, per via delle tensioni che si erano create in questi mesi.

Huawei ha spedito 54,2 milioni di smartphone a livello globale tra aprile, maggio e giugno con un aumento annuo del 40,9%. Un aumento del genere ha influito sulla quota di mercato dell’azienda che è passata dall’11% al 15,8%. La Mela invece, ha spedito 41,3 milioni di unità, il che è un piccolo aumento del 3%, ma che non è bastato per blindare il secondo posto; per il Q2 del 2018, ha rappresentato il 12,1% del mercato.

 

Durerà anche quando sbarcheranno i nuovi iPhone?

Che le cinesi avrebbero scombussolato il mercato, era risaputo e infatti c’è un’altra società che sta crescendo ancora più di Huawei. Si tratta di Xiaomi che con i suoi 31,9 milioni di smartphone spediti, ha visto un guadagno del 48,8% rispetto all’anno scorso; nello stesso periodo dell’anno era fermi a 21,4 milioni di unità. Questo successo si è già visto all’inizio con il superamento di Samsung nel secondo mercato globale, ovvero l’India. Si tratta di un incredibile primo posto che però è durato solo i primi tre mesi anche se i nuovi dispositivi premium sono appenati arrivi.

Leggi anche:  Huawei: lo sviluppo della rete 5G è stato bloccato in Nuova Zelanda

Tornando un attimo a Samsung, nonostante le scarse vendite delle sue due ammiraglie, è riuscita a mantenere il primo posto. Si tratta di 8 milioni di unità in meno che tradotto in percentuale, è un 2% in meno sul 2017. Per Apple il discorso è diverso, questo aumento di 3% può rivelarsi una buona base d’appoggio per quando arriveranno i nuovi modelli del 2018.