Xiaomi Mi A1
Buone notizie per i possessori di Xiaomi Mi A1. Il produttore cinese ha appena ripreso il rilascio dell’aggiornamento ufficiale ad Android 8.1 Oreo per il suo smartphone con Android One. Per chi non lo sapesse, questo aggiornamento era stato interrotto per tutta una serie di bug e malfunzionamenti che avevano intaccato l’esperienza di utilizzo.

Con la prima versione software basata proprio su Android 8.1 Oreo, Xiaomi Mi A1 era affetto da un bug che potenzialmente poteva cancellare in un attimo tutti i messaggi archiviati in memoria. Inoltre, Xiaomi Mi A1 non superava le API SafetyNet e veniva visto non sicuro da tutte quelle applicazioni che sfruttano questo sistema.

A questi si aggiungevano poi problemi di instabilità e altri bug minori. Anomalie che adesso gli sviluppatori Xiaomi hanno risolto introducendo perfino le patch di sicurezza Android più recenti: quelle del mese di luglio 2018. La nuova versione dell’aggiornamento ad Android 8.1 Oreo riporta il seguente numero: OPM1.171019.026.V9.6.4.0.ODHMIFE.

 

Xiaomi Mi A1, come installare l’aggiornamento software più recente

L’aggiornamento ha una dimensione di circa 470 MB per tutti coloro che avevano già installato la versione precedente mentre la dimensione sale a 1.15 GB per tutti coloro che non hanno ancora Android Oreo. La distribuzione sta interessando tutti i Xiaomi Mi A1 venduti in Europa e non solo.

Leggi anche:  Xiaomi Mi Notebook Pro 2: ecco le specifiche tecniche e la data di uscita

L’aggiornamento non elimina alcun dato personale ma a questo punto, per evitare problemi, è consigliabile eseguire un backup completo. Se non avete tempo per una copia completa del vostro smartphone, salvate almeno i dati più importanti. Xiaomi Mi A1 dovrebbe notificarvi in automatico la disponibilità di questa nuova versione software.

Se così non dovesse essere, potete forzare la ricerca di nuove versioni accedendo alle impostazioni. Una volta trovato l’aggiornamento basterà accettare le novità e confermare di volerlo scaricare e installare. La procedura è automatica ma richiede una connessione WiFi attiva e la batteria completamente carica o connessa alla rete elettrica.