postepayIn seguito alle recenti denunce esposte nel Padovano, la Polizia Postale ha deciso di stipulare una nuova lista di istruzioni utili per combattere le truffe online.

Le vittime continuano ad essere proprietarie di carte prepagate PostePay e PostePay Evolution. 

PostePay è nuovamente sotto il mirino dei malfattori!

Si tratta dell’ennesimo caso di truffa online ma questa volta la Polizia Postale riesce a smascherare i malfattori. Nel Padovano le vittime sono state diverse e attraverso falsi annunci sul web hanno perso il loro denaro. Le indagini si sono concluse con l’arresto di alcuni malfattori che utilizzavano tecniche a noi ben note ma che è bene puntualizzare.

Falsi annunci venivano pubblicati online truffavano gli utenti che, ignari della frode, effettuavano pagamenti senza ricevere i prodotti desiderati. Una tecnica di frode, questa, che va ad aggiungersi al phishing e allo smishing e che continua a causare problemi ai clienti di Poste Italiane. 

Leggi anche:  PostePay: nuove truffe online tentano di rubare dati e denaro ai titolari delle carte

La Polizia Postale si è espressa per l’ennesima volta e ha fornito una serie di consigli utili per i cittadini italiani che utilizzano PostePay o PostePay Evolution.

  • Utilizzare siti ufficiali o verificare che il sito utilizzato per l’acquisto sia certificato
  • Utilizzare browser aggiornato e un buon antivirus
  • Scegliere negozi online che abbiano una propria applicazione
  • Scegliere spedizioni sicure

Seguire questi pochi accorgimenti è importante al fine di evitare una spiacevole truffa. Gli ultimi consigli della Polizia Postale riguardano in particolare lo shopping online ma è importante prestare attenzione anche al phishing e allo smishing. Si tratta di email, nel primo caso, ed SMS, nel secondo, che celano truffe dietro a comunicazioni intimidatorie.

In quest’ultimo caso si consiglia di diffidare da tali avvisi, che potrebbero riguardare problemi relativi alle vostre carte.