Samsung avrebbe lanciato il suo primo smartphone Android Go senza rilasciare informazioni e lo starebbe testando. Questa informazione è stata rilasciata da SamMobile. Fino ad ora i paesi interessati dal test sono stati l’India, il Nepal, il Bangladesh e lo Sri Lanka.

Il colosso tech Sud-Coreano sarebbe ora pronto ad aprire il suo sviluppo anche in altri paesi del mondo, inclusa Europa, America Latina ed Asia. Il Samsung SM-J260F, questo è il suo numero di modello sarà nelle mani di pochi utenti nel Regno Unito, il Uzbekistan, nei paesi del Caucaso, in Germania, Ucraina, Russia, Kazakistan, Francia, Polonia e soprattutto anche in Italia.

Lo scopo di tutti questi test, che sta riguardando decine di paesi, sarebbe quello di capire se gli utenti sarebbero interessati all’acquisto di uno smartphone Samsung con supporto software fornito direttamente da Google.

Lo smartphone, se mai dovesse effettivamente arrivare sul mercato, sarà estremamente conveniente. Considerate però, che a bordo dovremmo trovare solo 1 GB di RAM. Android Go è un sistema operativo Android fornito dunque dalla stessa Google che risulta essere molto più leggero del normale software del robottino verde.

E’ realizzato appositamente per i dispositivi entry-level con 1 GB di RAM o anche meno. Android Go viene fornito con una serie di app create da Google che sono adattate per questa versione di Android, tra cui Google Maps Go, YouTube Go, Gmail Go e così via. Il dispositivo in questione inoltre, è trapelato su Geekbench circa due mesi fa.

 

Samsung potrebbe commercializzare nei prossimi mesi un device Android Go

 

Stando a quell’elenco, a bordo dovremmo trovare 1 GB di RAM ed Android 8.1 Oreo. Nell’elenco è stato anche menzionata la presenza di un processore quad-core a 64 bit. Il dispositivo è riuscito ad ottenere 625 punti nel benchmark single-core e 1747 nel test multi-core.

Non è ancora noto quando Samsung possa introdurre il suo smartphone Android Go, ma a giudicare dalla quantità dei mercati in cui la società sta testando lo smartphone e dal fatto che il dispositivo è in sviluppo da un po ‘di tempo, potremmo vederlo molto presto. Sempre che Samsung decida di commercializzarlo.