A quanto pare, Google applicherà delle correzioni per Google Home e Chromecast verso la metà di luglio. L’azienda ha deciso di risolvere i bug riscontrati in seguito alle segnalazioni relative alla perdita di dati delle posizioni dei dispositivi.

La perdita di tali dati sembra sfruttare il metodo di raccolta della posizione di Google per triangolare la posizione di un dispositivo in base alla forza dei segnali Wi-Fi circostanti. Il risultato è una debolezza dell’autenticazione che consentirebbe a un utente malintenzionato di scoprire la posizione di tali tipi di dispositivi entro dieci metri. Tutto ciò che serve è un utente che apra un collegamento malevolo mentre si trova sulla stessa rete di uno dei due device. In tal modo l’utente malintenzionato sarebbe effettivamente in grado di scoprire la posizione dell’utente. Secondo la fonte, pare che il collegamento debba essere aperto per più di un minuto.

Google dovrà fronteggiare i problemi di perdita dei dati di localizzazioni riscontrati dagli utenti

Indipendentemente da ciò, il link potrebbe essere un annuncio pubblicitario, un tweet su Twitter o una parte di altri contenuti. Ma il metodo di Google per ottenere dati sulla posizione è molto più preciso. In effetti, l’area più popolata è – in termini di reti circostanti – più accurata per la posizione dei dati. Quindi, a volte, l’azienda ignora le segnalazioni riguardanti questo genere di perdita dei dati.

Leggi anche:  Facebook e Twitter minacciati duramente da Donald Trump per la diffusione delle Fake News

A seguito di report successivi e della condivisione di un video che mostra come l’attacco potrebbe essere realizzato, Google ha deciso di emettere finalmente una correzione per i bug segnalati. Ad esempio, un malintenzionato potrebbe rubare la posizione di un utente a casa e quindi utilizzare tali informazioni per creare minacce o contattare l’utente per ulteriori dettagli personali. In entrambi i casi, la disponibilità di una posizione più precisa in combinazione con Google Street View o altre fonti potrebbe rendere le interazioni più autentiche per le vittime. Quindi quelle saranno le minacce principali da tenere d’occhio, per ora.