dazn

Dazn sarà la vera novità del prossimo anno in termini di tv. La piattaforma è già attiva in molti paesi d’Europa ed ora si appresa a fare il suo ingresso anche in Italia.

Tutto nasce dalla partita dei diritti tv per la prossima Serie A di calcio. Come molti ben sanno, Sky e Perform si sono aggiudicati il bando con questi termini. Due terzi del prossimo campionato saranno in esclusiva su Sky, l’altro terzo, invece, sarà di proprietà Perform.

L’arrivo di Dazn in Italia

Dazn, come molti avranno capito, è la piattaforma principale del gruppo Perform. Il servizio è già accessibile in Germania, Austria ed altre nazioni europee. Il suo identikit lo vuole come una versione sportiva e calcistica di Netflix.

Il funzionamento rispetto alla piattaforma nordamericana è molto simile. In primis, gli utenti che vogliono sottoscrivere un piano non avranno bisogno di un abbonamento fisso e vincolato. Le persone possono decidere di abbonarsi un mese e di disdire il successivo, senza grandi problemi.

Leggi anche:  Netflix: la strategia cambia, adesso la società punta al cinema e al teatro

In secondo luogo, c’è il fattore prezzi. Dazn costerà agli utenti italiani 9,99 euro al mese con i primi trenta giorni di visione gratuita. In più, ultima similitudine, c’è la condivisione dei contenuti: uno stesso account potrà essere adoperato contemporaneamente su due dispositivi.

Perform si è aggiudicato i diritti della Serie A per la messa in onda esclusiva di tre partite a weekend: l’anticipo del sabato alle 20:45, l’anticipo della domenica alle 12:30 ed una partita della domenica ore 15.