Smartisan R1, il primo smartphone con 1 TB di memoria interna
Smartisan R1, il primo smartphone con 1 TB di memoria interna

Non si tratta di certo della compagnia più famosa al mondo, anzi, si potrebbe confondere insieme ai tanti produttori di smartphone cinesi, ma con lo Smartisan R1 ha decisamente voluto far parlare di sé. Come da titolo, si tratta dello smartphone col più grande spazio di archiviazione nativo di sempre.

Lo smartphone però non è solo questo, ma è tanto altro. Il design, opinione personale, è un piacere per gli occhi, anche se è palesemente ispirato, per non dire copiato, dall’Essential PH-1; il notch minimale esclusivo della fotocamera frontale è evidente. In ogni caso, presente dei bordi sottilissimi che regala un rapporto dello schermo dell’84%. Il telaio è in alluminio e dietro presenta un pannello in vetro.

 

Flagship alimentato da processore Qualcomm

La memoria interna non è il solo punto forte a livello di hardware. Lo Smartisan R1 è basato su un processore Snapdragon 845 con un clock impostato a 2.8 GHz ed è affiancato da 6/8 GB di RAM. Tornando alla memoria, abbiamo in realtà quattro varianti. Le prime due sono da 64 GB e 128 GB in accoppiata a 6 GB di RAM, le altre due invece sono da 128 GB e 1 TB in accoppiata con 8 GB di RAM. Il display, oltre ad avere un rapporto da 84%, è da 6,16 pollici e supporta una risoluzione di 2242 x 1080 pixel. È protetto da un pannello Gorilla Glass 3.

Leggi anche:  Huawei: trapelata qualche altra specifica chiave sulla serie Mate 20
Smartisan R1
Smartisan R1

Posteriormente abbiamo una configurazione a doppia fotocamera. Il sensore principale è un Sony IMX363 da 12 MP con apertura f /1.8  dimensione pixel 1,4 μm, OIS a 4 assi e messa a fuoco estrema dual PD. Il secondario è da un Sony IMX350 Sony da 20 MP con apertura f / 1,75, pixel da 1μm e obiettivo 6P. L’ultimo sensore, quello frontale, è da ben 24 megapixel. Tornando dietro, abbiamo anche uno scanner per le impronte digitali mimetizzato con il logo della compagnia.

Smartisan R1 a

Altre caratteristiche sono la presenza del supporto della banda LTE globale, supporto alla doppia SIM e Wi-Fi dual-band. La batteria è da 3.600 mAh e presenta la tecnologia Quick Charge 4+ e grazie al pannello in vetro supporta anche la ricarica wireless.

Tutto questo non rende il dispositivo troppo economico, anzi, anche se a seconda del modello può cambiare molto il prezzo finale. Le prime due, che si possono comprare nei colori Bianco Puro e Nero Carbone, costano circa 549 e 629 dollari. Le altre due, che invece sono vendute solo in Nero Carbone, costano 699 e 1399 dollari. I prezzi varieranno sicuramente, ma non lo faranno più di tanto. In ogni caso, il primo smartphone al mondo con 1 TB costa veramente tanto. C’è un problema però, non usa Android, ma un suo derivato, ovvero Smartisan OS.