Android P
Google ha introdotto una piccola quanto interessante novità per gli utenti in Android P. La nuova versione del sistema operativo mobile di Big G arresterà automaticamente tutte le applicazioni bloccate. Ad oggi Android mostra il messaggio di avviso “l’applicazione non risponde” e chiede all’utente se terminarla o attendere che si sblocchi.

LEGGI ANCHE: Android Messaggi si migliora con una funzione che arriverà solo con il prossimo aggiornamento

Una possibilità che viene eliminata, o quasi, con Android P. La prossima major release del robottino verde non avviserà e tanto meno chiederà nulla all’utente. Una volta identificata un’applicazione o un processo che sta rallentando lo smartphone perché bloccato, questa verrà terminata in automatico.

 

Android P, il messaggio l’applicazione non risponde sarà solo un vecchio ricordo

Per gli utenti finali cambia poco, anche se alcuni gioiranno dell’assenza di questo messaggio che sugli smartphone meno potenti o semplicemente sovraccaricati di app e contenuti, può presentarsi di continuo. A meno che non si tratta dell’applicazione principale, quella attualmente aperta ed in uso, non ci si renderà conto di nulla.

Leggi anche:  Android 9 Pie: altri problemi dovuti al software, questa volta su Pixel 2 XL

Android P lavorerà in automatico ed in silenzio. Gli sviluppatori, invece, dovranno fare maggiore attenzione al loro codice e servirsi maggiormente di strumenti appositi per l’analisi e la segnalazione dei problemi piuttosto che dei feedback dei diretti interessati. In ogni caso, almeno fino ad oggi, è possibile riattivare la classica finestra di avviso.

Per farlo basterà accedere alle impostazioni e successivamente al menu nascosto dedicato alle opzioni sviluppatore. In realtà Google, con il rilascio ufficiale di Android P, potrebbe eliminare anche questa possibilità per standardizzare la regola su tutti gli smartphone moderni.

 

Android P, come provare questa nuova release in anteprima

Gli utenti più smanettoni che possiedono uno smartphone tra Google Pixel, Essential Phone PH‑1, OnePlus 6, Vivo X21, OPPO R15 Pro, Nokia 7 Plus, Xiaomi Mi MIX 2S e Sony Xperia XZ2, possono provare in anteprima la nuova major release del sistema operativo mobile di Google. Per farlo basterà seguire la guida che trovate in questo articolo.