Samsung Galaxy S9

Samsung ha intenzione di vendere più unità di Galaxy S9 di quanto non sia stato fatto con Galaxy S8. Un sogno che però rischia di non avverarsi da subito. Il produttore coreano non ha ancora pubblicato i numeri dei preordini di Galaxy S9, probabilmente perché è troppo presto e cambiano ogni giorno, ma corre voce che sono simili a quelli di Galaxy S8.

LEGGI ANCHE: TIM regala 8 GB di internet a tutti i suoi clienti per la festa della donna

Un funzionario di Samsung Electronics ha dichiarato a Yonhap News Agency che i preordini di Galaxy S9 sono pari o addirittura inferiori rispetto a quelli del predecessore: “crediamo che i preordini per il Galaxy S9 siano simili a quelli del Galaxy S8”. Un risultato che non sta entusiasmando i numeri uno in quel di Seoul.

Samsung Galaxy S9 è già flop rispetto a Galaxy S8?

I motivi di questo flop, che per onere del vero proprio flop non è visto che nel 2017 sono state preordinate 550.000 unità di Galaxy S8 in soli due giorni, sarebbero diversi. Fra questi ci sarebbe quello che sempre più persone tengono il loro smartphone per un periodo più lungo, danneggiando significativamente le vendite dei produttori di smartphone.

Leggi anche:  Galaxy S9 Plus a 1 euro: segnalata la nuova truffa che mette in pericolo Samsung

C’è da dire, inoltre, che mentre l’anno scorso gli utenti hanno avuto modo di riflettere sul fare o meno il preordine visto che le prevendite sono state aperte 8 giorni dopo la presentazione, quest’anno Samsung ha ridotto i tempi. Il preordine di Galaxy S9 e Galaxy S9+ è partito già al termine della presentazione e di conseguenza si chiude prima.

Un lasso di tempo troppo breve per convincere gli utenti che la nuova generazione di top di gamma Samsung vale la pena di essere acquistata. Almeno rispetto ai modelli dello scorso anno che adesso di trovano a prezzi ancora più convenienti rispetto a Galaxy S9 che parte da 899 euro in Italia e arriva ad 999 euro della versione Plus.

Insomma, ci sono tante sfaccettature che potrebbero compromettere il risultato sperato dai dirigenti sui loro nuovi due prodotti. Smartphone che sono sicuramente ottimi ma che ancora non hanno convinto a pieno gli appassionati, i veri protagonisti del mercato. Pertanto, non ci resta che attendere i primi veri risultati di vendita.