android p

La corsa ai rumor non si arresta mai e già adesso, nonostante Android Oreo non abbia raggiunto la maggior parte dei dispositivi, si parla delle novità che potrebbero essere introdotte con la nuovissima versione di Android P, ancora in fase di progettazione.

Da quanto è trapelato dagli uffici di Google finora, si potrebbe intuire che la grossa novità in arrivo per gli utenti Android sarebbe la possibilità di registrare e archiviare qualsiasi telefonata in entrata o in uscita sul proprio numero.

Sicuramente un bell’aiuto agli smemorati cronici, ma anche a chi per svariati motivi ha bisogno di prove certe su quanto viene detto con i propri interlocutori e ha bisogno di poter disporre liberamente del materiale che ricava dalle registrazioni.

Registrare le telefonate in entrata e in uscita

Il primo interrogativo che sorge a riguardo è sicuramente relativo alla privacy degli utenti. Come evitare che telefonate “compromettenti” possano essere diffuse senza l’autorizzazione di entrambi gli interlocutori? A nessuno piace l’idea di confidarsi al telefono e poi vedere la propria privacy rovinata in modo indelebile con amici e parenti, soprattutto se aveva la certezza di trovarsi in una situazione sicura.

Leggi anche:  Xiaomi Mi 8 è arrivato ufficialmente in Italia, ecco come acquistarlo

Sempre stando alle prime indiscrezioni, l’utente verrà avvisato da un suono particolare dell’inizio della registrazione e potrà fornire il proprio consenso o meno alla stessa. Infatti qualsiasi registrazione effettuata senza il consenso di tutte le parti coinvolte, non è legale e non è utilizzabile in situazioni legali. Se quindi uno dei due utenti dovesse sentire il suono che lo avvisa dell’inizio della registrazione, potrà interrompere immediatamente la conversazione ed evitare spiacevoli inconvenienti.

Un bel problema sicuramente, quello della privacy, che Android P dovrà affrontare con grande serietà e impegno ed evitare di dare la possibilità agli operatori telefonici di “zittire” questa notifica, come invece si sta pensando di fare.

Ad ogni modo non si tratta di notizie certe, ma solamente di rumor, che potranno essere smentiti oppure confermati solo nei prossimi mesi da fonti ufficiali.