WhatsApp è sempre sul pezzo quando si tratta di rinnovare le sue note vocali. Lo strumento della registrazione – entrato in scena da tanti mesi – è uno dei più apprezzati per quanto concerne la chat di messaggistica istantanea più famosa al mondo.

WhatsApp e lo sviluppo delle note vocali

Gli sviluppatori del servizio, consci della popolarità, stanno cercando in questo periodo di riformare (in meglio) le note vocali. E’ di qualche settimana fa l’aggiornamento che introduce un nuovo metodo di registrazione.

Se prima per inviare una nota audio era necessario tenere premuto il dito sull’apposito tasto in basso a destra di una conversazione, ora è possibile registrare in automatico senza pressioni sullo schermo.

Nelle prossime settimane ulteriori novità arriveranno a rinnovare le registrazioni vocali. Il team creativo di WhatsApp con la nuova versione beta rilasciata su iOS andrà ad introdurre una sorta di “preview” per tutti quelli che vorranno risentire la loro voce prima di inviare un messaggio.

Leggi anche:  WhatsApp, la sicurezza non esiste: gli sconosciuti possono cambiare le nostre chat

Il funzionamento è molto semplice. Attivando la funzione “preview” gli utenti potranno sentire cosa hanno registrato e poi decidere se inviare o meno il file ad uno o più destinatari.

Per ora la feature è solo prerogativa della versione beta su iOS. Nelle prossime settimane potrebbe però essere rilasciata in pianta stabile anche su sistema Android.

Dopo le note vocali anche le note video

Sulla scia del successo delle note vocali, WhatsApp sta pensando di rilanciare anche le note video. Gli utenti potranno decidere di registrare voce e video per inviare ai propri contatti piccoli filmati registrati al momento.