Amazon

Con la Corea del Nord di Kim Jong Un in agguato e con l’ISIS sempre pronto a colpire nel cuore dell’Europa, la paura delle bombe non è stata mai così alta. Costruire un ordigno – di quelli rudimentali – oggi è divenuto molto più semplice rispetto al passato. Bastano pochi elementi (di cui molti a basso o bassissimo costo) ed il gioco è fatto. Costruire una bomba poi ancora più semplice se c’è Amazon a consigliare eventuali futuri terroristi.

Amazon ci dice come costruire una bomba

L’episodio che si è verificato in Inghilterra ha subito catturato le scene della ribalta. Numerosi utenti del sito di ecommerce più famoso al mondo hanno segnalato delle incongruenze rispetto all’intelligenza artificiale che consiglia l’acquisto di uno o più item.

In particolar modo nella sezione del sito “Spesso comprati insieme” venivano accostati materiali la cui unione premetteva l’edificazione di un ordigno semplice ma pericolosissimo: nel Regno Unito è stato coniato il termine “acquisto del terrore”. La psicosi di molti internauti è subito finita nel quartier generale di Amazon che, ovviamente estranea ai fatti, ha ammesso le incongruenze nel suo sistema di intelligenza artificiale.

“Noi vendiamo merci nel rispetto delle leggi britanniche – è il commento apparso in una nota di Amazon – ma considerato quanto accaduto ultimamente stiamo pensando ad un metodo che presenti meglio i nostri prodotti”.

Giocandoci su ci viene da dire: speriamo che nessun terrorista abbia visitato il sito nordamericano nelle ultime giornate…