Google Shop

L’azienda del più grande motore di ricerca al mondo ha aperto il primo Google Shop ufficiale a Londra, nel Regno Unito. Nel corso degli ultimi tempi, Google si è servito dei negozi Currys PC World della Gran Bretagna per la promozione dei propri Chromecast, Nexus e Chromebooks. L’azienda si è sempre accontentata di piccoli stand in grado di attrarre comunque un gran numero di curiosi. Ma adesso le cose sono cambiate con la nascita del primo Google Shop, sempre negli stessi locali londinesi e più precisamente nella sede del Tottenham Court Road, nel centro di Londra. Secondo quanto affermato dai vertici dell’azienda, si tratta del primo vero negozio tematico di Google in tutto il mondo. Entro la fine di quest’anno, la stessa iniziativa dovrebbe essere ripetuta anche a Fulham, alle porte di Londra, e a Thurrock, nella regione dell’Essex.

Chi sceglie di visitare il Google Shop può vivere un’esperienza davvero molto particolare. Non appena si varca la porta d’ingresso, si notano tutte le grandi ambizioni di una società faraonica. Il logo di Google appare subito, imponente e in grado di sovrastare tutto il locale. Intorno a sé, una serie di oggetti dall’aspetto molto “british”, in grado di conferire un tocco di eleganza all’edificio. La prima “O” di Google è di colore rossa e simboleggia la stazione della metropolitana di Warren Street. La “G” iniziale non è altro che la ruota di una bicicletta rovesciata. Ognuna delle sei lettere è circondata da sfere di acciaio ad ogni lato.

Essendo stato creato da poco, il Google Shop è dalle dimensioni piuttosto esigue, ma non mancano gli elementi per far divertire grandi e piccini. Un grande “Doodle Wall” permette la creazione di un Google Doodle personalizzato con l’ausilio di bombolette artificiali di spray. Le possibilità di creazione sono pressoché infinite e si può realizzare un’autentica opera d’arte, da salvare come se fosse una GIF animata. Esiste anche un secondo impianto intitolato “Portal”, dove nove schermo da 1080p consentono una visualizzazione corretta di Google Earth. Un podio enorme ospita un touch screen che facilita una navigazione rapida, mentre lo “space navigator” serve a modificare la prospettiva di visualizzazione. Il Google Shop contiene anche un sensore di Leap Motion che consente le coordinate e la popolazione di un determinato punto in seguito ad una semplice alzata di mano.

Leggi anche:  Google Maps: ecco l'incredibile aggiornamento con due funzioni che nessuno si aspettava

Ma le bellezze del Google Shop non sono finite qui. Al centro della stanza principale, vengono esposti ai vari clienti numerose tipologie di modelli, tra i quali il Nexus 6, il Nexus 9 e un banco ricco di Chromebooks e di smartwatch Android, tra i quali il Moto 360 e l’LG G Watch R. Sorprende la mancanza dei prodotti Nest. Prima di gettarsi fino in fondo nell’avventura del Google Shop di Londra, si può anche scegliere di farsi un giro lungo la parte posteriore del logo principale di Google, con la chance di premere alcuni pulsanti luminosi. Si possono scattare foto a tema. Il negozio non viene quindi utilizzato soltanto per vendere prodotti di Google, ma si fa notare anche per impianti molto divertenti e innovativi.

Il Google Shop rappresenta quindi una sorta di punto di inizio per un grande progetto di vendita al dettaglio intrapreso da Google. Secondo alcuni, l’azienda di Mountain View avrebbe così pensato ad anticipare un futuro radioso.

via.