iphone

 

L’iPhone 5S è attualmente il meglio che Apple possa offrire all’utente in attesa che arrivi l’iPhone 6 che dovrebbe segnare un passo avanti in termini di dimensioni del display e caratteristiche hardware e software.

Allo stato attuale l’iPhone non può compiere tutte le azioni possibili, invece, ad uno smartphone che monti il sistema operativo Android, vediamo quali sono:

1. la capacità massima di storage di un iPhone è pari a 64GB, oltre a costare una cifra esorbitante non sempre è facile trovare i modelli con tale memoria, se volessimo espandere la memoria non è possibile farlo in quanto l’iPhone non è dotato di slot per l’espansione con memorie esterne e probabilmente non lo sarà mai, cosa che sugli smartphone Android si vede molto di rado e, anzi, la norma è la presenza dello slot per microSD.

2. niente NFC per l’iPhone, Apple ha preferito utilizzare il suo sistema Passbook, che permette agli utenti di archiviare biglietti, carte regalo, carte d’imbarco, e simili. È in grado di gestire alcuni (ma sicuramente non tutti) i compiti che si potrebbe utilizzare con l’NFC. L’NFC permette anche di condividere contenuti tra dispositivi semplicemente facendoli toccare tra loro.

3. lo Swype è un pilastro sui telefoni Android. Invece di toccare lettera per lettera per scrivere un testo, è possibile trascinare il dito senza sollevarlo. Il risultato finale è che il messaggio è scritto molto più rapidamente.

Il nuovo software dell’iPhone, iOS 8, permetterà agli utenti di installare tastiere di terze parti le quali avranno sicuramente questa funzionalità.

4. gli smartphone hanno rimpiazzato i lettori MP3 ed MP4 e grazie all’ausilio delle memorie esterne possiamo riempire lo smartphone di video e canzoni quasi senza limiti. Ovviamente solo se gli smartphone sono Android perché con l’iPhone non si può.

Leggi anche:  Android: 3 applicazioni molto utili per ogni smartphone gratis solo per oggi

5. Gli iPhone non possono utilizzare una porta USB standard e un cavo USB standard per la sincronizzazione. È obbligatoriamente necessario aver il cavo Lightning proprietario di Apple per sincronizzare il telefono.

6. Ancora, se si vuole vedere un video dal telefono su una tv è necessario l’uso di uno speciale adattatore (a meno che non si acquisti una Apple TV a 99€). Diversi smartphone Android utilizzano una porta micro-HDMI che permettono di vedere video direttamente dal tuo smartphone o tablet al televisore. Con Chromecast non è nemmeno necessario l’utilizzo di un cavo, basta la rete wi-fi.

Questo rende la vita dell’utente più facile, migliore e più conveniente.

7. La durata della batteria su iPhone è davvero scarsa, fa peggio anche del Galaxy Alpha, ma per gli utenti che stanno incollati ai loro telefoni per tutto il giorno, non c’è soluzione se non l’acquisto di una batteria esterna da portarsi dietro ovunque.

Oppure avere una batteria supplementare da inserire quando quella nel device è scarica, ops con iPhone non si può, peccato.

8. L’iPhone 5S ha una batteria più grande di quella dei modelli precedenti, ma dato che la dimensione fisica dell’iPhone è più piccola rispetto ai dispositivi concorrenti, Apple ha alcuni vincoli di spazio. È probabile che l’iPhone 6, che è quasi certo avrà un display più grande, avrà anche una batteria più grande se questo, poi, corrisponderà ad una durata maggiore è tutto da vedere.

via